foto ©MelissaFalda
foto ©MelissaFalda
Attualità, Persone & Idee

Fabriano la bella carta

FABRIANO 1264–2024 - L'azienda compie 760 anni!

Da sempre Fabriano è la capitale della carta, quella bella, prestigiosa, che è bello avere tra le mani e che viene spontaneo persino... odorare. Chi non conosce il piacere del profumo della carta, non può capire, ma per fortuna tutti ammettono che davanti ad una bella pagina viene spesso spontaneo accompagnare al piacere del tatto anche quello dell'olfatto.

Michelangelo Buonarroti,  Ludwig van Beethoven, Gabriele D’Annunzio, Francis Bacon e Federico Fellini, sono solo alcuni dei personaggi che hanno scritto, disegnato, preso appunti, creato su carta prodotta a Fabriano che, con la sua storia, è parte integrante del patrimonio culturale italiano.

L'azienda compie 760 anni. La si trova citata in un documento del 1264 di un notaio di Matelica, piccolo comune marchigiano, che si riferisce all’acquisto di ''carta bambagina''. E' la prima testimonianza certa che segna l’inizio della produzione di carta a Fabriano, borgo marchigiano della provincia di Ancona.

Le geniali intuizioni degli artigiani fabrianesi nel XIII secolo hanno dato vita a tre importanti innovazioni: la filigrana, l’utilizzo della gelatina animale (oggi però la carta è vegan friendly) e la pila idraulica a magli multipli che rendono Fabriano la culla della carta.

Una plurisecolare tradizione che continua ancora oggi attraverso la produzione di una ampia gamma di tipologie di carta di alta qualità.  E' il marchio più prestigioso e rappresenta a pieno titolo il Made in Italy. Nel corso dei suoi 8 secoli di storia non ha mai perso la sua vocazione internazionale perché, come le sue filigrane hanno viaggiato in tutto il mondo già nel XIV secolo, così oggi è distribuita in oltre 100 paesi, e la produzione ....è interamente italiana.

Una lunga storia fatta di acqua, quella del fiume Giano dove tutto ha avuto inizio, di sapienza artigianale e di ingegno, quello dei fabrianesi del XIII secolo. Quest'anno dunque un anniversario straordinario: qui la carta si fa con la stessa passione del 1264, e continua a ispirare artisti, scrittori, musicisti, stilisti, architetti, illustratori fino a milioni di studenti di tutte le età.

Con la disponibilità di tutte le grammature, le tonalità di bianco e le sfumature di colore, naturale, vergata, liscia, ruvida, FABRIANO è la migliore carta per dipingere, colorare, scrivere o stampare. Per disegno, schizzo, pastello, acquerello, acrilico e olio, tecniche miste, stampa d’arte non c'è di meglio.

foto ©MelissaFalda


FABRIANO è ormai un pianeta con i suoi satelliti: 6 stabilimenti italiani, è l’unica cartiera al mondo che produce utilizzando tutti e tre i procedimenti tradizionali: a mano, a macchina in tondo e su tavola piana, con un impegno costante a favore dell'ambiente, rispettando con rigore le leggi di tutela ambientale italiane ed europee.

E' partner di FSC®, Forest Stewardship Council, l’organizzazione internazionale indipendente creata per promuovere la protezione del patrimonio forestale mondiale, perciò garantisce  la provenienza della cellulosa da foreste gestite nel pieno rispetto dei bisogni sociali, economici e ambientali. L'attenzione all'ambiente è ormai un imperativi etico.

La priorità è tutelare acque, boschi e  le risorse del territorio, beni preziosi. Per questo FABRIANO garantisce una produzione che rispetta con rigore le leggi di tutela ambientale italiane ed europee. Creare prodotti di alto valore e basso impatto ambientale accompagna da sempre lo sviluppo dell’azienda che si è dotata nel tempo di impianti e processi produttivi all’avanguardia, per  risparmiare l'impiego di acqua, ridurre le emissioni, i consumi  energetici e gli scarti di lavorazione. L'energia viene da centrali idroelettriche e i sofisticati impianti di depurazione delle acque sono la dimostrazione di un impegno quotidiano che
pensa al futuro del pianeta. E' carta 100% Vegan Friendly. Significa che tutti gli ingredienti utilizzati per la produzione sono oggi privi di componenti animali così come la collatura che è di origine vegetale.

Il prodotto finito (almeno 5000 articoli diversi!)  abita nel profumo delle belle e più rifornite cartolerie. Non c'è studente che non ricordi di aver avuto il mitico album da disegno F4 nato negli anni '70. Generazioni di scolari hanno scritto su quaderni ideali per la scuola, ma anche per accompagnare divertimento e tempo libero.

Gli amanti della cartoleria sanno riconoscere la bellezza dei biglietti, dei taccuini e delle carte artistiche. E per esprimere un pensiero di stile non è facile resistere al fascino alla pregiata carta Medioevalis: i professionisti amano questo prodotto che rappresenta il ''piacere della bella carta'': carta di altissima qualità con il bigliettino sfrangiato a mano.
 

Photo by Corona Perer
 

Prodotta a macchina in tondo a Fabriano dal 1904, ha compiuto 120 anni ed è richiestissima per biglietti, inviti, partecipazioni da calligrafare, disegnare, ma anche per acquerellare e stampare. Inconfondibili i cartoncini con quattro bordi intonsi ottenuti con strappo manuale del filo ad acqua, color avorio, che alla mano restituiscono un tocco caldo che ha il fascino del tempo.

Perchè con una penna e una matita e un foglio bianco è il modo migliore per esprimere se stessi.

4 luglio 2024
www.giornalesentire.it

 

**

Fabriano ed il Festival del Disegno 2024
Milano il 14 e 15 settembre


Il Festival del Disegno 2024 a cura di FABRIANO è un viaggio fantastico alla scoperta di diversi mondi attraverso il disegno. Esplorazione e immaginazione, paesaggi e atmosfere di luoghi lontani diventano un giro del mondo in tre colori: rosso, giallo e blu.

Il viaggio parte dai cortili del Castello Sforzesco di Milano, grazie alla collaborazione con Comune di Milano – Cultura, sabato 14 e domenica 15 settembre e prosegue fino al 13 ottobre in tutta Italia facendo tappa, con oltre 300 iniziative in musei, scuole, associazioni culturali, biblioteche, giardini, istituzioni di tantissime città italiane, grandi e piccole, dalla Val d’Aosta alla Sicilia.

Il Festival, curato da FABRIANO, dal 2016 ha ormai raccolto la partecipazione di 90.000 persone con oltre 90 artisti e 2500 attività in più di 300 città italiane. L'azienda che quest'anno compie 760 anni (!)  da sempre crede nel ruolo fondamentale del disegno non solo come un’attività divertente e stimolante ma come strumento di apprendimento e conoscenza. Un’attività che attraverso l’uso di occhi e mani, unisce mente e corpo, favorisce la concentrazione, permette di liberarsi dalla iperconnessione quotidiana e aiuta ad allontanare lo stress.

Il Festival è un’ occasione per scoprire e riscoprire tutti i benefici di un mondo...a colori.

E' un appuntamento annuale per divertirsi, imparare, esprimere pensieri, sogni e desideri e mettersi alla prova con tutte le tecniche del disegno insieme ad artisti, illustratori, fumettisti e calligrafi, tra pennellate, schizzi, ritagli, segni, lettere, creatività e ogni tipo di carta, perché tutti sanno disegnare e tutti possono farlo.

Durante le due giornate di Milano si alterneranno tante attività gratuite tra laboratori a ciclo continuo per i più piccoli, con i mille colori di farfalle, barchette, grandi pannelli da colorare e disegnare, e un fitto programma di Atelier per ragazzi e adulti insieme a tanti Artisti: Alberto Madrigal, Alessandro Sanna, Elisa Talentino, Gianfranco Florio, Rossana Maggi, Senz'h, Silvia Gasparetto, Roberta Moscheo, Matteo Bonora e Letters of me.

 

Photo by PhilipSayer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)