Arte, Cultura & Spettacoli

Kunst Merano Arte: Parole nel tempo

La prima edizione è dedicata a ''risentimento''

(Foto di copertina) Francesca Grilli, The Forgetting of Air* - Letteratura, arte, musica e teatro per riflettere su parole simbolo del nostro tempo con il coinvolgimento di artisti provenienti da diverse aree culturali. Questo è il progetto PAROLE DEL TEMPO / ZEITWORTE che intende promuovere una riflessione sul mondo contemporaneo creando uno spazio entro il quale far entrare in contatto culture diverse e linguaggi artistici diversi. La parola del tempo scelta per la prima edizione è RISENTIMENTO / RESSENTIMENT.  

Provare risentimento è “come bere del veleno e attendere che l’altra persona muoia”, così lo scrittore Malachy McCourt definì questo particolare stato d’animo, già descritto da Friedrich Nietzsche come una sorta di intimo avvelenamento volontario.

Il risentimento però non è solamente legato al proprio sentire individuale; al giorno d’oggi spesso prevale il suo rilievo socio-economico: formalmente tutti gli esseri umani sono uguali, ma nella prassi sussistono notevoli differenze nella distribuzione dei poteri, nell’accesso all’educazione e alle risorse primarie. Ne derivano invidia, rancori e risentimenti. Il termine descrive al contempo un’emozione individuale e lo stato d’animo della società in cui viviamo. I tre promotori dell’iniziativa riflettono sui diversi significati del risentimento.   

Kunst Meran Merano Arte presenta la mostra RISENTIMENTO / RESSENTIMENT (7 marzo – 14 giugno 2020). Tredici artisti ed artiste approfondiscono questo sentimento nei suoi aspetti più reconditi, tanto nel significato peculiare di ciascun individuo quanto nelle sue valenze sociali e politiche. Quali forme assume? Quali posizioni possono prendere gli artisti?

La mostra indaga questa sensazione di “avvelenamento volontario” da un’altra prospettiva, cercando delle alternative al circolo vizioso innescato dal risentimento. RISENTIMENTO / RESSENTIMENT coglie una possibilità offerta dalla nostra terra: quella di far dialogare con naturalezza due lingue e i mondi che esse rappresentano. La sinergia tra diversi protagonisti dell’offerta culturale altoatesina/sudtirolese rafforza e rende più incisivo il contributo della cultura alla conoscenza e comprensione della nostra società e dà avvio a un dialogo tra le arti che valica i confini.

Il dialogo tra letteratura, musica, arte e teatro avviene grazie alla collaborazione tra Edizioni alphabeta Verlag, Associazione Conductus e Kunst Meran Merano Arte, tre istituzioni che operano in diversi campi della cultura, con l’obiettivo comune di offrire una visione il più possibile plurale della realtà che ci circonda.  Dal 7 marzo a Merano Arte.

*Photo @ Fondazione Teatro Metastasio di Prato Simone Ridi.


RISENTIMENTO / RESSENTIMENT
PAROLE DEL TEMPO / ZEITWORTE  
Marzo – Giugno 2020
 

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)