Viaggi & Reportages

Rovereto, una domenica al parco

15 aprile 2018 in occasione del Festival Educa

Un grande pic-nic al parco per tutta la città. Il Comune di Rovereto ha da tempo in atto un programma di legislatura basato su una parola chiave “relazioni”: tra cittadini, tra cittadini e istituzioni e tra le stesse istituzioni. Grazie a questo programma sono nate iniziative inedite: genitori che curano le manutenzioni degli asili, associazioni che intervengono a curare servizi scoperti (ad esempio il controllo degli attraversamenti pedonali in prossimità delle scuole) e un forte coinvolgimento dell'associazionismo e volontariato  per gli eventi cittadini. UNA DOMENICA AL PARCO è uno di questi frutti.

Si tratta di una giornata destinata alle famiglie con bambini per favorire i contatto con la natura e con il mondo (quello contadino), un immenso pic-nic dentro un parco monumentale che affaccia sul corso settecentesco dove sono collocate le più importanti istituzioni culturali cittadine: l'antica Biblioteca, il Mart luogo del contemporaneo, l'Università luogo del sapere, il Teatro Zandonai (uno tra i più antichi d'Italia), il Museo Civico con lo Spazio Melotti.

I Giardini Perlasca si collocano al centro di questo percorso ed è  qui che domenica 15 aprile – dalle 10 alle 18 - in occasione di EDUCA Festival dell'Educazione viene allestita la “domenica verde e bio” in collaborazione con  Associazione Donne in Campo affiliata a CIA Trentino che arrivano con i loro animali (pecore, alpaca, pony, asini, galline, oche e conigli) per la gioia dei bambini. Questo gruppo di agricoltrici, con aziende agricole di montagna, che hanno saputo fare rete, e fare del loro mestiere un “racconto” da trasmettere alla comunità e in particolare alle nuove generazioni, allestisce anche un “treno dei sapori” un percorso gastronomico con prodotti bio e a km ''0'' di loro produzione. Il sostegno dell'amministrazione comunale fa sì che sia offerto ad un prezzo assolutamente popolare.

Donne in Campo Trentino è un gruppo di donne che hanno fatto della terra una scelta di vita, abitano le valli delle montagne trentine dove i valori e le tradizioni contadine sono ancora forti. Sono aziende multifunzionali che affiancano alla coltivazione della terra anche l'offerta di servizi di tipo didattico, sociale, commerciale e di tutela del paesaggio, essenziali per mantenere vivo il territorio rurale. Le contraddistingue un modo di lavorare attento alla qualità degli alimenti, una particolare sensibilità verso l’ambiente e il territorio, la capacità di conservare e trasmettere le tradizioni locali, l’amore per la cucina, la conoscenza delle tecniche di conservazione dei cibi. "Beni sociali di grande valore senza i quali non può ricostruirsi o rinsaldarsi un vecchio e importante legame tra la gente di campagna e quella di città" affermano al Comune e l'evento è anche sostegno alla presenza e l’imprenditorialità femminile nel settore agricolo, pre-condizione per preservare anche l'ambente.
 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)