Arte, Cultura & Spettacoli

Addio a Milva, la pantera di Goro

Aveva 81 anni ed era da tempo malata

E' morta a Milano Milva al secolo Ilvia Maria Biolcati. Aveva 81 anni ed era malata da tempo. Il decesso è avvenuto ieri ma la figlia Martina Corgnati ne ha dato notizia oggi.

Era una vera diva e una grande artista che ha saputo calcare palcoscenici di tutto il mondo transitando con flessibilità tra musica leggera e d'autore ed il teatro.

Certamente una delle colonne della musica italiana. E lascia anche lei un vuoto: voce unica, irripetibile. Di cantanti così non ne nascono più. La sua statura artistica è stata ufficialmente riconosciuta dalle repubbliche italiana, francese e tedesca.

Dotata di una voce da contralto molto duttile, capace di sonorità timbriche peculiari, nonché di un solido vibrato e di un melisma preciso e personalissimo, era soprannominata la Pantera di Goro: con Mina,  Iva Zanicchi, Ornella Vanoni era una delle Signore della camzone italiana.

Aveva ottenuto anche alte onorificenze: Ufficiale dell'Ordre des arts et des lettres (Parigi, 1995), Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania (Berlino, 2006), Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 2 giugno 2007) e Cavaliere della Legion d'onore della Repubblica Francese (Parigi, 2009).

Abbandona definitivamente le scene a partire dal 2013. Il Festival di Sanremo 2018 le ha assegnato il "Premio alla carriera", ritirato dalla figlia Martina Corgnati. Nel luglio 2019, in occasione dei suoi 80 anni, la cantante rilascia un'intervista al Corriere della Sera, in cui sostiene di trascorrere le sue giornate a casa, accudita dalla figlia e dalla sua fidata assistente.

Per il colore dei suoi capelli era anche nota come La Rossa (titolo di una famosa canzone scritta per lei da Enzo Jannacci, al quale dedicò l'omonimo album La Rossa del 1980).

E rosso era anche il suo sentire politico: non ne ha mai fatto mistero. Buon viaggio, Milva!

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)