Scienza, Ambiente & Salute

Tumore al seno, ricostruire la femminilità

Colpisce una donna su otto e rappresenta il 29% dei tumori femminili

Il tumore al seno in Italia colpisce una donna su otto e rappresenta il 29% dei tumori femminili. Per chi riesce a superare la malattia è molto importante anche quello che succede dopo.

 È il tumore più frequente nel sesso femminile. Quasi tutte le donne con un tumore al seno, indipendentemente dallo stadio, subiscono un intervento chirurgico per rimuovere i tessuti malati. Questa è una fase molto delicata che va gestita con approccio multidisciplinare.

''La ricostruzione mammaria ha l'obiettivo di ridare al seno la forma, il volume e la simmetria persa dopo l'asportazione del tumore. La maggior parte delle donne che hanno superato il tumore al seno e hanno subito una quadrantectomia o una mastectomia sono candidate alla ricostruzione del seno" spiega il dr. Andrea Piedimonte della Rete Clinica Breast Unit di Trento che coinvolge diversi esperti, la cui collaborazione e il lavoro multidisciplinare è fondamentale nella cura integrata del tumore al seno.

Piedimonte aggiunge che se la donna si è sottoposta o si sottoporrà in futuro a radioterapia del seno, questa può influire sulle tempistiche e sulla tipologia della ricostruzione.

''Nonostante gli immensi benefici della ricostruzione mammaria, quali il riottenimento di una sensazione di integrità corporale e una riconquista della femminilità, questa spesso è il frutto di vari interventi chirurgici volti ad ottenere una simmetria di forma e di volume. Dopo una ricostruzione mammaria esistono inoltre una serie di procedute non chirurgiche volte a migliorarne il risultato, sia dal punto di vista estetico che funzionale”

Se ne parlato in un convegno organizzato da Breast Unit di Trento e LILT che ha spiegato come vengono prese in carico le pazienti già sottoposte ad una ricostruzione mammaria presso la Breast Unit di Trento.  La conferenza – moderata dal Dott. Paolo Cristofolini - ha toccato temi chirurgici (quadrantectomia e mastectomia), gli effetti della radioterapia e della ricostruzione mammaria.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)