Attualità, Persone & Idee

A Rovereto il memoriale della Grande Guerra

14 ottobre giornata delle vittime e dei caduti trentini

Il Primo conflitto mondiale colpì duramente il Trentino, con oltre 60 mila uomini chiamati a combattere con l’esercito austroungarico, alcune centinaia che si arruolarono volontariamente con l’esercito italiano e più di 100 mila tra donne, bambini e anziani che vennero evacuati. In totale furono circa 12 mila i caduti militari a cui va aggiunto il numero, impossibile da stimare, delle vittime civili.

Nell'anno in cui terminano le celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, il percorso di riconciliazione intrapreso negli ultimi anni sfocerà nel “Memoriale dei Caduti trentini della Grande Guerra”: avrà sede al Sacrario Militare di Rovereto dove saranno riportati i nomi di tutti i caduti militari del primo conflitto con l’indicazione della data di nascita e di morte (ove possibile) e nel quale i discendenti e tutti i cittadini potranno onorarli e ricordarli, restituendo loro un’identità individuale.

Al progetto hanno lavorato il Museo storico italiano della Guerra di Rovereto e la Fondazione Museo Storico del Trentino. Inoltre per legge è stata fissata l’istituzione della “Giornata per ricordare le vittime e i caduti trentini della Grande Guerra”: cade ogni anno il 14 ottobre ed è un’occasione per trasmettere la memoria di questa tragica esperienza vissuta dal popolo trentino, con iniziative di divulgazione storica rivolte all’intera comunità e, in particolare, ai giovani, attraverso il coinvolgimento delle scuole.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)