Attualità, Persone & Idee

Macron, l'europeista...

Un paese nel caos: le proteste di Parigi

Ha ridotto le tasse a chi sta economicamente bene, voleva aumentare la benzina a ch bene non sta e sull'onda della protesta popolare ha dovuto sospendere il provvedimento. Non parla da diverse settimane, barricato all'Esileo dove viene raccontato come un uomo "solo" e senza partito Si appresta ora a parlare alla nazione mentre è in caduta libera: di consenso. Mentre il paese è nel caos: le proteste di Parigi non accennano a fermarsi.

Il più giovane presidente della storia francese - dipinto come convinto europeista - molto amato dalla sinistra di casa nostra (o di quel che ne resta) si trova a fare i conti anche con il crescente malcontento interno, mentre le tanto attese   novità della sua amministrazione tardano ancora a manifestarsi e i gilet gialli si prendono la piazza.

Macron e Renzi: i due leader si piacevano molto.
La domanda sorge spontanea: Emmanuel Macron è un leader, un argine ai populismi o la premessa?
Domanda sulla quale stanno sostando i politologi di Francia e non solo.

(2018)

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati