Arte, Cultura & Spettacoli

Claude Monet, ritorno in Riviera

''Ho l’impressione che farò cose meravigliose''

"Ho l’impressione che farò cose meravigliose". Claude Monet non aveva dubbi quando 135 anni fa arrivò in Riviera, dove soggiornò tra Bordighera e Dolceacqua. Qui i quadri che realizzò in quel soggiorno sono tornati per la mostra “MONET, RITORNO IN RIVIERA” -

“Le Château de Dolceacqua” e “Vallée de Sasso. Effet de soleil” e “Monaco, vu de Roquebrune” provenivano dalla Collezione Privata dei principi Grimaldi e dal Musèe Marmottan Monet di Parigi riuscito ad ottenere la disponibilità di Sua Altezza il Principe Alberto II di Monaco.

I tre dipinti, tutti realizzati nel 1884 durante la permanenza dell’artista in Riviera, sono sati esposti in due sedi: “Vallée de Sasso” a Villa Regina Margherita a Bordighera, riaperta al pubblico con un percorso dedicato di grande suggestione, ed il Castello Doria di Dolceacqua.

La mostra, promossa dai Comuni di Bordighera e di Dolceacqua con il sostegno della Regione Liguria, della Compagnia di San Paolo e di Permare s.r.l., ha registrato il favore del pubblico e dimostrato come le piccole mstre di nicchia siano un ottimo volano anche per la promozione del territorio.

 


CLAUDE MONET, RITORNO IN RIVIERA
In mostra a Bordighera e Dolceacqua
30 aprile – 31 luglio 2019

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)