Scienza, Ambiente & Salute

Il ghiaccio puro made in Rovereto

Ice Top è a base dell'acqua minerale di Levico

”Ice Top, ghiaccio puro dal Trentino” utilizza l'acqua minerale Levico che viene trasformata in ghiaccio puro a Rovereto, in uno stabilimento per la produzione e lo stoccaggio del ghiaccio di circa 1.000 metri quadrati, di cui circa 300 destinati a cella.

L'imprenditoria proviene da due aree trentine specifiche: Valsugana e Rovereto. Levicoacque e Ice Top sono iniziative industriali che sono nate  in Trentino grazie ai benefici provinciale e dei suoi uffici per lo sviluppo di imprese a forte valenza innovativa e aperte ai mercati.

Il valore distintivo di Ice Top è la materia prima (acqua trentina, elemento simbolo della purezza del territorio) e la tecnologia (sostenibile) utilizzata nel centro di produzione di Rovereto.

L’impianto di Rovereto, primo impianto in Italia, utilizza tecnologia  giapponese che - oltre ad ottenere una qualità superiore del ghiaccio - ha un basso consumo energetico. Grazie all’utilizzo di materia prima di alta qualità - acqua purissima e leggera che sgorga dalla fonte alpina di Levico -, il ghiaccio prodotto a Rovereto e destinato a ristoranti, hotel e locali, presenta della caratteristiche uniche: l’assoluta purezza, data dalla minima mineralizzazione dell’acqua minerale naturale; cubetti a spigolo vivo, senza cavità interne e con la minima superficie di scambio termico, a parità di volume, rispetto ai normali cubetti tronco-conici; ghiaccio ad alta densità, grazie alla tecnologia “a cella chiusa”, che conferisce ai cubetti il più basso coefficiente di scioglimento del settore.

Inoltre i cubetti sottoraffreddati sono più resistenti durante tutte le fasi di stoccaggio e trasporto, e conferiscono al prodotto la particolare caratteristica “marmorizzazione” Hoshizaki.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)