Attualità, Persone & Idee

Nata la Fondazione Antonio Megalizzi

E una stele a Trento ne ricorda la memoria

«Ad Antonio Megalizzi che ha inseguito il sogno di un'Europa giusta, libera e unita nella diversità attraverso la sua passione per la verità nella formazione e nell'informazione».

Così recita la stele inaugurata nel cortile di Palazzo Prodi per ricordare Antonio Megalizzi, il giovane che ha perso la vita nell’attentato terroristico dell’11 dicembre di due anni fa a Strasburgo. Un ricordo perenne, collocato in uno dei luoghi di studio e ricerca più frequentati da tanti suoi coetanei, che l’Università di Trento ha voluto dedicare al suo studente: un giovane tenace, motivato e un appassionato europeista.

E' nata anche la Fondazione a lui intitolata: ha sede in via Zanella a Trento, sarà presieduta dalla fidanzata del giornalista, Luana Moresco.

Questa nuova realtà - nata grazie all'impegno di tanti attori istituzionali e privati e per volontà della famiglia del giornalista ucciso assieme al collega Bartosz Orent-Niedzielski nell'attentato terroristico di Strasburgo l'11 dicembre 2018 – è stata inaugurata alla presenza dei familiari nella sala Depero del Palazzo della Provincia autonoma di Trento, alla presenza del presidente del Parlamento europeo David Sassoli e dell'ex Presidente Antonio Tajani che proprio il giorno dopo dell'attentato aveva in programma con lui una intervista.

"Se guardo a quello che c'è qui a Trento in suo nome, possiamo dire che ha vinto lui: ha vinto la vittima, non il suo carnefice" ha commentato Tajani.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)