Arte, Cultura & Spettacoli

Drodesera2019 è Ipernatural

Alla Centrale Fies a Dro

Trentanovesima edizione di DRODESERA il festival dedicato alle performing e alla performance art che si terrà dal 19 al 27 luglio, alla Centrale Fies, il primo esempio in Italia di recupero di archeologia industriale a fini artistici e culturali all’interno del quale si rinnovano le sperimentazioni su pratiche, modalità e processi produttivi legati alle residenze artistiche e alle arti performative. IPERNATURAL il tema 2019. Centrale Fies ospita una mostra collettiva a cura di Denis Isaia e Sara Enrico e primo capitolo di una trilogia sui rapporti fra la Performance Art e l’oggetto artistico.

Il 30 giugno Anagoor, una delle tre compagnie teatrali di Fies Factory, farà da preview a questa 39esima edizione di DRODESERA con l’Orestea / Agamennone, Schiavi, Conversio, dove la compagnia s’interrogherà su quale ripercussione possa avere nelle nostre vite un’opera antica come l’arte teatrale stessa.

Si riparte poi con la settima edizione di Live Works vol.7 (19-20-21 luglio) piattaforma di ricerca e di produzione dedicata all’approfondimento transdisciplinare della performance nella quale Centrale Fies continua a rinnovarsi: non un semplice evento annuale ma una piattaforma continua, animata da una politica reale di curatela, nutrimento, sostegno e diffusione di quelle pratiche artistiche emergenti che creano nuovi scenari e ampliano la ricerca nel campo del performativo.

Dal 24 al 27 luglio il festival prosegue con quattro giorni dedicati alle Performing Art: spettacoli, performance e il programma musicale dell’Alma’s Club – che indaga la musica accentuandone la componente performativa –, la Film Session sul gesto performativo e gli incontri all’interno del format Talkin’About con filosofi, critici, fashion curator e designer che a partire dalle suggestioni di IPERNATURAL amplieranno i campi d’azione del festival in forme e saperi diversi.

Centrale Fies Art work Space è un centro indipendente di residenza e produzione delle arti performative contemporanee situato all’interno di una centrale idroelettrica di inizio novecento, in parte ancora attiva, proprietà di Hydro DolomitiEnergia. 
Il progetto, avviato nel 1999 da Barbara Boninsegna e Dino Sommadossi con la Cooperativa il Gaviale sull'esperienza del festival drodesera (nato nel 1980), è di fatto una vera e propria impresa culturale la cui attività è connotata da un modello di sostenibilità ibrido, cui concorrono contributi pubblici e privati.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)