Arte, Cultura & Spettacoli

Shi Liang, Vanitas

Mostra a Roma da Visionarea Art Space

Shi Liang è approdata per la prima volta a Roma grazie a Visionarea Art Space, che ha ospitato l'artista con una personale di raffinata e complessa elaborazione, curata da Tian Kai e Gianluca Marziani, concepita appositamente per gli spazi della galleria.

Shi Liang racconta una Cina tra passato millenario e futuro accelerativo, diventando il demiurgo della forma, un alchimista di materie naturali come il legno, la carta e la pelle.Trasforma gli oggetti senza disperderne i connotati d’origine, al contrario elaborando messaggi metaforici ma non criptici, complessi ma semplificati nel loro sistema semantico.

L’artista parla di un mondo ricco di riferimenti alla grande arte italiana, modulato su alte dimensioni morali. Un universo intimo eppure inclusivo, un intreccio di raffinate allegorie con l’Umano al centro e la Memoria come radice necessaria per costruire le ragioni di un Dialogo.

«Shi Liang entra nel cuore arcaico della Cina, tra i riti collettivi delle abitudini comunitarie, dove gli oggetti domestici racchiudono il senso del vivere e la sensualità del fare. Il suo è un feticismo antropologico, un rituale di ricerca ossessiva e di riuso metodico degli oggetti collezionati, affinché la forma di partenza si trasformi in un climax fluido del presente» afferma il cocuratore Gianluca Marziani.

In mostra una grande installazione sulla parete centrale, composta da centinaia di antiche panche cinesi in legno, collezionate dall’artista e poi riassemblate con rigore minimalista. Su un’altra parete ci sarà un trittico pittorico sul tema della Vanitas. In un dialogo di vicinanza ci sarà un secondo progetto pittorico, composto da sei ritratti che uniscono la memoria del materiale (legno) con la storia complessa di personaggi vicini all’artista. Chiude la mostra una piccola scultura con ali d’angelo, una figura bifronte che somiglia ad un ambiguo guardiano dal carattere metaforico.

 

Dal 09 Dicembre 2019 al 11 Gennaio 2020

Roma - Visionarea Art Space

www.visionarea.org

info@visionarea.org

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)