Arte, Cultura & Spettacoli

Roma, la città eterna

Il patrimonio del Royal Institute of British Architects

Il Royal Institute of British Architects (RIBA) fondato nel 1834 a Londra, conserva nella sua collezione fotografica 1,7 milioni di immagini. Una selezione che ritrae Roma tra la metà dell’Ottocento e l’età contemporanea è arrivata in Italia per una mostra che offre uno sguardo ampio, attento sia al dettaglio archeologico sia al paesaggio e all'architettura.

Una parte di questo patrimonio è stato esposto nel 2018 nella mostra "ETERNAL CITY. Roma nella collezione fotografica del Royal Institute of British Architects"  a cura di Gabriella Musto e Marco Iuliano, realizzata in collaborazione con Valeria Carullo, con 200 fotografie, tutte dalla collezione del Royal Institute.

Apprezzata dagli stranieri più che dagli Italiani, Roma è l’esempio per antonomasia di città che ha da sempre stimolato l’immaginazione collettiva. Tra memoria dell’antico e sperimentazione del moderno, la città è stata soggetto ideale per pittori e incisori dal Rinascimento, mentre la fotografia si sviluppa proprio quando “si fa l’Italia” e la nuova tecnica contribuisce ad alimentare quell’aura che avvolge Roma già dai secoli precedenti.

Da sempre Roma attrae l’interesse degli artisti e dei viaggiatori, che nel corso dei secoli ne hanno interpretato i monumenti e l’immagine complessiva. L’iconica scalinata di Trinità dei Monti da via dei Condotti o il Foro, sono un classico condiviso da tutti i primi fotografi. In questo viaggio romano tra romanticismo e neorealismo, torna in più scatti il Monumento a Vittorio Emanuele II che ha ospitato la collezione nell'ottobre 2018.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati