Arte, Cultura & Spettacoli

''Attraversare l'immagine, donne e fotografia''

Anteprime: dal 20 settembre a Ferrara la XVIII Biennale Donna

(in copertina: Paola Agosti, Sud Africa, Cape Town, Cross Road, 1983) - La Biennale Donna  è alla sua XVIII. Partirà con la mostra ''Attraversare l’immagine. Donne e fotografia tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta'', a cura di Angela Madesani, inizialmente prevista in aprile, che sarà allestita presso i suggestivi spazi di Palazzina Marfisa d’Este (Corso Giovecca 170, Ferrara) dal 20 settembre al 22 novembre 2020.

La XVIII Biennale Donna  presenterà le opere di 13 fotografe italiane e internazionali: Paola Agosti, Diane Arbus, Letizia Battaglia, Giovanna Borgese, Lisetta Carmi, Carla Cerati, Françoise Demulder, Mari Mahr, Lori Sammartino, Chiara Samugheo, Leena Saraste, Francesca Woodman e Petra Wunderlich.

Il progetto si inserisce nella riflessione che dal 1984 l’UDI – Unione Donne in Italia, dedica alla creatività femminile in tutte le sue forme e linguaggi. Dopo le mostre che hanno presentato alcune delle artiste più rilevanti della scena internazionale, ultima delle quali Ketty La Rocca (2018), Attraversare l’immagine indagherà il mondo della fotografia al femminile mettendone in luce i filoni di ricerca più originali.

Le fotografe scelte hanno saputo registrare tali cambiamenti, concentrando il proprio sguardo su temi scottanti connessi al sociale, al patrimonio antropologico, alla sfera psicologica. Dalla guerra all'emancipazione emerge l'occhio femminile e la questione femminile

La mostra è organizzata dal Comitato Biennale Donna dell’UDI (composto da Lola G. Bonora, Silvia Cirelli, Ada Patrizia Fiorillo, Catalina Golban, Elisa Leonini, Anna Quarzi, Ansalda Siroli, Dida Spano, Liviana Zagagnoni) e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali, Arte e Turismo.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)