Arte, Cultura & Spettacoli

Lo sguardo di Oliviero Toscani

Anteprime - Grande fotografia al Castello di Miradolo

La Fondazione Cosso dedica il prossimo progetto espositivo al Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo (To) al grande fotografo Oliviero Toscani. Dal 16 novembre 2019, una grande mostra susarà allestita nella dimora, nella Serra e nel Parco.

Un percorso espositivo inedito, dagli esordi alle più famose campagne che hanno caratterizzato il suo stile, dalle immagini iconiche agli incontri della sua carriera, che lo collocano tra i grandi della fotografia mondiale.

Un viaggio immersivo con immagini nelle sale espositive, ma anche lungo i sentieri del Parco, a dialogare con la natura e con le stagioni. Fotografie, ma anche manifesti, interviste e video installazioni costruiranno un mosaico eterogeneo ma insieme completo dell’occhio e, soprattutto, dello sguardo con cui Oliviero Toscani ha osservato e raccontato il suo tempo.

Testimone, innovatore, capace di immaginare il futuro e di indagare i linguaggi del presente, Oliviero Toscani, è figlio del primo fotoreporter del Corriere Della Sera. Nato a Milano nel 1942, ha studiato fotografia e grafica all’Università Delle Arti di Zurigo dal 1961 al 1965.

Conosciuto internazionalmente come la forza creativa dietro i più famosi giornali e marchi del mondo, ha creato campagne di interesse e impegno sociale dedicate alla sicurezza stradale, all’anoressia, alla violenza contro le donne, al degrado del paesaggio italiano, all’osteoporosi, al randagismo, all’integrazione ed inoltre è autore di immagini  e campagne pubblicitarie per i migliori brand al mondo tra cui Chanel, Fiorucci, Prenatal, Benetton.

Per quest'ultima è stato in qualche modo l'anima del prodotto: dal 1982 al 2000 ha creato l’immagine e l’identità di United Colors of Benetton, orientando la strategia di comunicazione verso messaggi di pace e di tolleranza, problemi sociali quali AIDS e pena di morte, integrazione e uguaglianza, trasformandolo in uno dei marchi più conosciuti al mondo. Nel 2017 ha ripreso a dirigerne la comunicazione, dopo una pausa di 17 anni.

Nel 1990 ha ideato e diretto Colors, il primo giornale globale al mondo, e nel 1993 ha concepito e diretto Fabrica - centro di ricerca di creatività nella comunicazione moderna - che è tornato a dirigere nel 2017. Dal 1999 al 2000 è stato direttore creativo del mensile Talk Miramax a New York.
Nel 2018, per l’editore RCS Corriere della Sera, ha realizzato una collana di 40 volumi: Lezioni di fotografia di Oliviero Toscani.

Toscani è stato uno dei professori fondatori dell’Accademia di Architettura di Mendrisio, ha insegnato comunicazione visiva in svariate università e ha scritto libri sulla comunicazione.
Dopo più di cinque decadi di innovazione editoriale, pubblicità, film e televisione, ora si interessa di creatività della comunicazione applicata ai vari media, producendo, con il suo studio in Toscana, progetti editoriali, libri, programmi televisivi, mostre ed esposizioni.

Come fotografo di moda collabora per giornali come Elle, Vogue, GQ, Harper’s Bazaar, Esquire, Stern, Liberation e molti altri nelle edizioni di tutto il mondo.

A partire dal 2007 Oliviero Toscani cura il progetto Razza Umana, un’interazione tra fotografia e video riguardante le diverse morfologie e condizioni umane, per rappresentare tutte le espressioni, le caratteristiche fisiche, somatiche, sociali e culturali dell’umanità. Si sono susseguite numerose mostre worldwide, tra cui quella a Ginevra, promossa dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani. Per Radio Radicale dal 2014 tiene il programma: Fatto in Italia, dove affronta temi relativi a paesaggio, architettura, consumo del suolo, urbanistica.

Il lavoro di Toscani è stato esposto alla Biennale di Venezia, a San Paolo del Brasile, alla Triennale di Milano, al m.a.x.museo di Chiasso e nei musei d’arte moderna e contemporanea di tutto il mondo.
Il suo autoritratto è esposto nel Corridoio Vasariano della Galleria degli Uffizi a Firenze. Ha inoltre ricevuto restigiosi e innumerevoli riconoscimenti: quattro volte il Leone d’Oro al Festival di Cannes, l’Accademia di Belle Arti di Urbino gli ha conferito il premio Il Sogno di Piero.

Ha ricevuto dall’Accademia delle Belle Arti di Firenze il titolo di Accademico d’Onore e dall’Accademia di Perugia quello di Accademico di Merito. Nel 2017 ha ottenuto le lauree ad honorem dall’Accademia di Belle Arti di Brescia e dalla Universidad Autónoma del Estado de Hidalgo, e nel 2018 dall’Università Delle Arti di Zurigo. Oliviero Toscani è socio onorario del Comitato Leonardo e della European Academy of Sciences and Arts.

 

 

**

OLIVIERO TOSCANI
Il grande fotografo in mostra alla Fondazione Cosso

Castello di Miradolo – San Secondo di Pinerolo (To)
16 novembre 2019 – 3 maggio 2020

Installazione sonora a cura di Avant-dernière pensée
Progetto didattico Da un metro in giù a cura di Fondazione Cosso e Avant-dernière pensée

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)