Viaggi & Reportages

Miami, non solo spiagge

Capodanno al mare: come raggiungerla, cosa vedere

Perchè non andarci per Capodanno? Domanda che si sono posti in molti: Miami resta una meta del "desiderio". Resa celebre negli anni ’20  dallo stile architettonico Art Deco, e in seguito dalle serie televisive approdate anche sui nostri canali, Miami, con la sua area metropolitana e le sue infinite spiagge, è da sempre oggetto dei desideri di molti viaggiatori per i quali è  sinomino di spiaggia e divertimento. In realtà chi arriva sarà sorpreso dallo scoprire che Miami è di più: natura e cultura.

Vanta ben due parchi nazionali: Everglades National Park e Biscayne National Park. Con un’area di 1,5 milioni di acri, Everglades National Park è il terzo per estensione tra i parchi nazionali degli Stati Uniti. Composto da praterie di sawgrass, paludi di mangrovie e selva subtropicale.

Immerso nelle calde acque della Florida Bay, il parco e le sue acque smeraldine ospitano una rara comunità di piante e animali in via di estinzione, tra cui gli alligatori. Comprende 173.000 acri da esplorare, il 95 per cento dei quali sono sotto le acque cristalline dei Caraibi. Tra vita marina e piante, il parco comprende la Biscayne Bay, il più lungo tratto di foresta di mangrovie ancora presente sulla costa orientale della Florida, barriere coralline e 40 delle più settentrionali Florida Keys.

Situata poco più a nord del Tropico del Cancro, Miami comprende numerose isole e formazioni coralline collegate tra loro da ponti sospesi e strade panoramiche da cui è possibile godere di una vista mozzafiato sulla Biscayne Bay, mentre chilometri e chilometri di spiagge bianchissime si estendono lungo tutta la costa bagnata dalle calde acque del Mar dei Caraibi.  Il clima favorevole (temperatura media di 24 gradi durante l'anno), l'ha fornita di un ambiente naturale imoareggiabile:  spiagge caraibiche, acque trasparenti della Biscayne Bay.

Una natura così magnificente - tra terre emerse e fondali marini - che ha portato alla nascita del Phillip and Patricia Frost Museum of Science che ha aperto ufficialmente le sue porte al Museum Park di Downtown Miami lo scorso 8 maggio. È uno dei pochi istituti al mondo che vanta un museo di scienze, un planetario e un acquario all'avanguardia in un unico impianto da 250 mila metri quadrati. Il museo sorge su quattro acri di terreno che si affacciano sulla baia di Biscayne, circondato dallo spettacolare skyline di Downtown Miami.

Ma il turista può scoprire che Miami è anche “cultura”   a livello internazionale grazie alla sua fervente scena artistica, ai suoi quartieri multiculturali e alla sua natura di crocevia di razze. Nell’area urbana di Miami coesistono cubani, haitiniani, statunitensi, europei, latino e afroamericani, che hanno scelto i 35 distretti della città come loro approdo finale, attratti dal clima e dall’atmosfera unica che vi si respira.

Qui uno dei più celebri musei e gallerie di arte moderna e contemporanea degli Stati Uniti il Museum of Contemporary Art (MOCA),  il The Bass Museum of Art e la Rubbell Family Collection. Dentro la citttà l'arte si manifesta in spettacolari murales del Wynwood District . Nel Faena District, è un distretto di alta innovazione  architettonica, concludere con una visita culturale in alcuni dei

Quali quartieri visitare? Certamente South Beach  ma anche l’Art Deco District senza dimenticare i quartieri meno battuti, come Coral Gables, Little Havana, Little Haiti, Overtown, Key Biscayne e Coconut Grove, piccoli tesori nascosti dentro la città.

La via dello shopping con  brand internazionali è nel Miami Design District, mentre i nuovi ristoranti, gli hotel di design e i frizzanti locali hipster dellamovida si trovano a Downtown Miami

Da sfatare poi la visione di una Miami adatta solo per coppie e giovani alla ricerca di avventura. E' una destinazione anche per la famiglia e non solo per le citate bellezze naturalistiche che da sole valgono il viaggio ma anche per le attrazioni come il Miami Children’s Museum e la  Venetian Pool, una piscina di 3,1 milioni di litri sorta a Coral Gables nel 1923 da una cava di roccia corallina. Considerata come una delle piscine comunali più originali al mondo, la piscina è sorgiva: la roccia corallina mantiene l'acqua fresca anche sotto il sole estivo, le due cascate e una grotta rendono l'esperienza ancora più divertente. Completano l'atmosfera logge veneziane, portici, palme e il ponte, insieme a due torri di avvistamento (l’ingresso è ammesso solo ai bambini sopra i 3 anni).

Un'altra attrazione la Jungle Island, che offre programmi di immersione nella natura molto inusuali, e il Miami Zoo, considerato uno dei 10 migliori giardini zoologici degli USA nonchè l'unico zoo subtropicale negli Stati Uniti continentali. Nel celebre Miami Seaquarium i visitatori possono osservare le specie acquatiche autoctone, come i simpatici lamantini, nonchè provare l’emozione di nuotare con il delfini.

Divertente il Monkey Jungle, dove le persone sono in gabbia e le scimmie sono libere, una divertente alternativa ai grandi parchi a tema. Si tratta di uno dei pochi habitat protetti per i primati in via di estinzione negli Stati Uniti e l'unico che il pubblico può esplorare.

Ed è questo che rende la destinazione di Miami unica. Non è difficile raggiungerla dall'Italia: molte sono le compagnie che effettuano la tratta, come i voli per Miami di Airitaly (scopri qui le offerte), comodi e convenienti. Una volta arrivati si può pensare di essere dentro un caleidoscopio con una movimentata vita notturna, ristoranti di fama mondiale ed un calendario sempre ricco di eventi culinari, artistici e musicali.

Ogni mese dell’anno Miami ospita una fitta programmazione di prestigiosi eventi enogastronomici. E' anche questo un modo con il quale Miami celebra il suo animo cosmopolita con il Miami Spice Restaurant Month, a cui aderiscono 256 locali dei suoi quasi 10.000 ristoranti, e il Food Truck gourmet che hanno reso la destinazione celebre e tra 5 migliori città per lo street food.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)