Arte, Cultura & Spettacoli

Annalisa Vandelli, ''Vi lascio la pace''

Al Castello di Casalgrande (RE) un abbraccio... cruciale

Un abbraccio “cruciale” a noi che non ci possiamo più abbracciare da chi ha abbracciato il mondo, tenuto stretto dai chiodi nei palmi e oggi continua. Basta imparare a guardare.

Al Castello di Casalgrande (RE), un luogo che ha vissuto diverse battaglie, è stata allestita la mostra ''Vi lascio la pace'' della fotoreporter e scrittrice Annalisa Vandelli. Attraverso l’attualizzazione delle 14 stazioni della Via Crucis, si racconta l’importanza della pace, il privilegio di averla ricevuta, il mandato di continuare a cercarla, nonché estenderla.

Simbolicamente, una fotografia viene lasciata ai visitatori, come pro memoria di un’azione che si fa quotidiana nei gesti e nello stile di vita.

La pace è un percorso in salita e che scende in profondità. Quale luogo migliore di una torre per entrare nei nostri strapiombi interiori? Partecipiamo al percorso quotidiano della via della Croce, che si fa ascesi con la contemplazione di un dolore che, a sua volta, si fa amore. È una via faticosa e un po’ buia. È scambio.

''È un cammino sia religioso sia laico, perché la pace appartiene a una dimensione umana''. (Annalisa Vandelli)

Da mostra a esperienza: le fotografie rimandano a una meditazione e a un orientamento sul nostro viaggio terreno.

Visitabile fino al 30 aprile 2021 su prenotazione  biblioteca@comune.casalgrande.re.it – 0522849397
(in caso di passaggio in zona gialla della Regione ER)
 

Guarda il video > clicca

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)