Arte, Cultura & Spettacoli

Vanessa Beecroft, potenza in fotografia

La Collezione San Patrignano al PART, Palazzi dell’Arte di Rimini

Vanessa Beecroft, ovvero la potenza in fotografia. Le sue opere sono  forti e delicate allo stesso tempo. Magistrale la sua capacità nel raccontare maternità e diversità.

L'artista è entrata con questa immagine iconica nella collezione d'arte della Comunità di San Patrignano, una raccolta che muove su temi cari alla realtà fondata da Vincenzo Muccioli: emarginazione, disagio sociale, accoglienza, rinascita. La raccolta di opere nacque da donazioni di affermati artisti contemporanei del panorama italiano e internazionale. Le opere d'arte contemporanea, in continua crescita ed evoluzione, sono state donate alla Fondazione San Patrignano con atti che impegnano la Fondazione a non alienarle per un periodo minimo di cinque anni, contribuendo alla loro messa in valore rendendole visibili al pubblico; successivamente potranno essere cedute solo in caso di esigenze straordinarie della comunità per soddisfare prioritarie necessità degli ospiti in percorso di recupero dalla tossicodipendenza.

La Collezione San Patrignano sarà conservata nel nuovo sito museale PART - Palazzi dell’Arte di Rimini. L'apertura,  in un primo tempo fissata al 14 marzo 2020, è stata solo  rinviata a causa dell'emergenza sanitaria in atto.

All’interno del complesso monumentale medievale costituito dal duecentesco Palazzo dell’Arengo e dal trecentesco Palazzo del Podestà, i due imponenti edifici contigui di grande rilevanza storica e architettonica che insieme a Palazzo Garampi, al Teatro Galli e alla Pescheria si affacciano sulla Piazza Cavour, cuore della città.  All’interno di questo contesto, dopo un primo intervento di riqualificazione, trova dunque casa

Il restauro e il riadeguamento funzionale degli edifici si è reso possibile attraverso un intenso lavoro sinergico tra pubblico e privato sociale: l'intesa tra Comune di Rimini e Fondazione San Patrignano ha permesso di dotare la città di un innovativo museo pensato per essere a un tempo occasione di avvicinamento all'arte contemporanea per il pubblico generale e strumento per valorizzare al massimo le donazioni ricevuti dalla comunità.

La raccolta è già oggi una ricca collezione contemporanea che riunisce artisti di grande valore tra i quali: Mario Airò, Vanessa Beecroft,  Maurizio Cannavacciuolo, Sandro Chia, Damien Hirst, Emilio Isgrò,  Igor Mitoraj, Gian Marco Montesano, Mimmo Paladino, Tullio Pericoli,  Diego Perrone, Luca Pignatelli, Michelangelo Pistoletto, Mario Schifano, Julian Schnabel, Francesco Vezzoli, Velasco Vitali, Xiaongang Zhang e molti altri.
 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)