Scienza, Ambiente & Salute

La badante va in vacanza: che fare?

Rivolgetevi sempre ad un Caf per avere istruzioni

Gestire una badante non è facile: chi la trova brava, ha trovato un tesoro, ma ci sono stati tanti casi drammatici in cui la famiglia rischia di essere schiava della badante, dei suoi diritti e a volte di una eccessiva sindacalizzazione.

Esistono servizi di assistenza alla famiglia: i Patronati, anzitutto, ma anche associazioni di servizio come Domina, Associazione Nazionale Famiglie Datori di Lavoro Domestico, presente in tutta Italia per sostenere le famiglie e garantire loro una guida sicura nella gestione dei rapporti di lavoro con colf, badanti e baby sitter dentro il Contratto Collettivo di categoria.

Ci sono poi i servizi offerti dai Caf: di solito hanno costi contenuti e riguardano ogni aspetto della regolarizzazione e dell'amministrazione del rapporto del lavoro, garantendo al datore di lavoro, nel rispetto della norma, correttezza, precisione e professionalità, e al lavoratore domestico tutti i diritti e le tutele riconosciuti dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Domestico.

I patronati hanno lo sportello Colf e Badanti: il Caf Cisl è nato per fornire alle famiglie tutta l'assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro: i problemi nascono ad esempio con le ferie della badante, certamente un diritto, molto spesso mal gestito. Mai accettare che la badante proponga una sostituta! Rivolgetevi al Caf più vicino a voi per sapere come fare.

Valutate poi se nel periodo in cui la badante è in vacanza non sia utile immaginare un soggiorno in strutture che possono aiutare l'anziano a fare una vacanza di salute, magari con programmi specifici di riabilitazione.
Ad Abano Terme, l’Ermitage Bel Air, clinica hotel, ha pensato al  Programma Silver Age,  rivolto agli Over 65 che desiderano trascorrere una vacanza in un ambiente protetto, sicuro e sereno con la sicurezza d’avere a disposizione un’equipe medica qualificata, terapisti della riabilitazione e delle scienze motorie, assistenza infermieristica e seguendo  un piano riabilitativo individuale e assistito anche in acqua termale. L’offerta include sia i servizi ospitalità alberghiera che i servizi sanitari.
(info: 049 8668111 ermitage@ermitageterme.it).

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati