Arte, Cultura & Spettacoli

Standing Ovation in Spagna per la Rovereto Wind Orchestra

Presente alla World Association for Symphonic Bands and Ensembles

Un altro importante successo per la Rovereto Wind Orchestra​, che ha partecipato insieme ad ensembles di ogni angolo del pianeta (erano presenti 50 nazioni) alla  WASBE, la World Association for Symphonic Bands and Ensembles, evento biennale dedicato alle performances musicali dei complessi di fiati.

A fare da cornice il teatro del piccolo paese di Buñol, nei pressi di Valencia, in Spagna. Per rappresentare l’Italia a questa importantissima manifestazione è stata scelta proprio l'orchestra di Rovereto che si è esibita accanto a gruppi venuti dagli Stati Uniti al Canada, dalla Spagna alla Germania e fin dall’Asia e dall’Australia.

Una vetrina di grande rilievo, e risonanza mondiale, nel quale la nostra RWO ha offerto uno spettacolo musicale con un programma prevalentemente “made in Italy”, composto da brani di Ponchielli, Di Domenico, Pellicer e Deraco, arricchito dall’esecuzione in prima mondiale di due pezzi inediti, Heroes di Girolamo Deraco, dedicato al Maestro Andrea Loss e Euphontastic, di Carlos Pellicer.

E alle fine standing ovation con la magistrale esecuzione assieme al solista, Steven Mead del  “Nessun dorma”, dall’opera Turandot di Puccini.  L'orchestra ha ottenuto inviti a  partecipare a due importanti festival: il “Jeju International Wind Ensemble Festival” in Corea del Sud e “Wind Band Arts Festival“ di Taiwan, ma anche  un nuovo e meritatissimo riconoscimento davanti agli occhi del mondo intero.

La trasferta è stata supportata dal Comune di Rovereto, Provincia Autonoma di Trento, Regione Trentino-Alto Adige, e altri enti locali.


Autore: Laura Perolfi

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)