Viaggi & Reportages

Il Vittoriale, viaggio onirico

Nel Paradiso di Gabriele d'Annunzio a Gardone Riviera (Garda)

Al Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, Gabriele D’Annunzio decise di scrivere con le pietre e i giardini la sua opera totale e definitiva, spinto da un segreto spirito agonistico che gli imponeva di edificare un monumento in grado di rivaleggiare con le celebri Grotte di Catullo a Sirmione. Risultato: è poesia del paesaggio.

Sulla sommità del Vittoriale si erge il mausoleo, imponente monumento funebre dove riposa d’Annunzio: la grandezza di una “vita inimitabile” che perdura anche oggi.

Al Vittoriale sono visitabili il Parco adornato di opere d'arte commissionate dal Poeta, salire sulla Nave Puglia ed inoltre visitare il Mausoleo, l'Arengo, i Giardini segreti, le Limonaie, il Canile, le due Vallette con il Rio dell'Acqua pazza e il Rio dell'Acqua cheta, il Giardino della Vittoria, il Laghetto del Cigno e quello delle Danze, a forma di violino. Non si potrà entrare nella casa ma sarà possibile spingersi alla Fontana del Delfino, ed accedere al museo all'aperto "L'automobile è femmina", con le auto appartenute a Gabriele d'Annunzio, l'Isotta Fraschini "Papessa" e l'Alfa Romeo "Soffio di Satana".

L’atmosfera magca è percepibile appena entrati, dagli ambienti esterni: i lussuosi giardini, la limonaia con il Belvedere, il Portico del Parente intitolato a Michelangelo Buonarroti e lo splendido anfiteatro con vista lago, sede ogni estate di importanti manifestazioni musicali e di concerti di artisti rinomati provenienti da tutto il mondo.

La Casa di Gabriele d’Annunzio. che per le prescrizioni Covid ancora on si può vedere, è la Prioria.  Il Vittoriale è molto più di una casa-museo, è un complesso monumentale eretto per volontà del poeta a partire dal 1921. Giornalista, militare e patriota, di origine abruzzese, il Vate- dopo aver soggiornato a Gardone Riviera ed essersi innamorato del panorama del lago di Garda - decise di acquistare la proprietà su cui oggi sorge il Vittoriale e di farne un regno di memoria della propria vita eccezionale e del popolo italiano durante la Prima Guerra Mondiale. I lavori furono affidati all’architetto Giancarlo Maroni, amico del poeta.

Ogni spazio riflette d’Annunzio, la sua personalità, i suoi amori, la sua estetica, i suoi feticci: sculture, medaglie al valore, reliquie, migliaia di libri, opere d’arte di ogni tipo. Insomma, una casa-museo all’ennesima potenza.

Giardini, strade, vie, piazze, casa, biblioteca, corsi d’acqua, anfiteatro: quando si arriva al Vittoriale si entra in un piccolo grande mondo a sé. E lungo il percorso dell’intero complesso c'è l’aereo SVA, la nave militare Puglia, il sottomarino MAS 96. Tra stupore e meraviglia, sorprese continue che diventano una passeggiata indimenticabile.

Attenzione: la biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del Vittoriale.Più di 200.000 mila persone ogni anno fanno tappa a Gardone Riviera, sulla costa occidentale del lago di Garda tra Salò e Toscolano Maderno. In questo 2020 non ci saranno le stesse performance ma la riapertura  un buon segnale.


info qui > clicca

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)