Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Isola di Pag, i millenari Ulivi di Lun

Isola di Pag, i millenari Ulivi di Lun1-1-DSC_0163.jpg1-olivi_di_Lun_4.jpg1-olivi_di_Lun_10.jpgapartamani_Makarun.jpgentrata.jpgdalla_finestra.jpg
Viaggi per l'anima

Crescono tra le rocce, si abbracciano tra loro, si curvano, si aggrappano con ogni forza alla terra resistendo ai venti impetuosi che soffiano sull'isola e che nella dorsale orientale la rendono arida e desertica.

Pag è esposta infatti a violente raffiche di bora sul lato nordorientale, motivo per cui l'isola, vista da terraferma, assume un aspetto estremamente brullo e desolato, quasi lunare.

Sul lato occidentale Pag invece presenta un tipico clima mediterraneo, con olivi, fichi e arbusti aromatici come salvia e rosmarino.

E a Lun la loro lotta con la natura è stata vincente. Così questo è uno degli uliveti più antichi nel mondo. Lun e i suoi dintorni è uno dei tre luoghi al mondo, specifico per il gran numero di ulivi selvatici (Olea Oleaster); l'albero più antico ha più di 1500 anni.

Gli oliveti di Lun rappresentano un’oasi di pace autentica ed uno degli angoli più suggestivi e belli dell’intera nostra isola.

Le 1500 piante di oblica (la varietà d'olivo autoctona più diffusa in Croazia) spiccano per la loro particolarità. Si crede che alcune piante d'ulivo selvatico abbiano più di mille anni e sono dunque annoverate tra le più antiche del mondo. In tutto il Mediterraneo è difficile trovare degli alberi d'ulivo selvatico nel loro habitat naturale.


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg