Attualità, Persone & Idee

Made in Brexit: It's five o' clock

di Margherita Vitagliano

A volte i miracoli accadono: il sole non  si fa vedere molto spesso da queste parti, ma quando decide di degnarci della sua presenza tutto cambia. Non mi trovo più in Inghilterra, ma in una affollata località marina in un caldo pomeriggio estivo.

Non importa se siamo in inverno o primavera: il sole va festeggiato e via con l'abbigliamento estivo, pantaloncini, magliette a maniche corte ed infradito ai piedi. E cosa si fa in un giorno come questo? Un bel giretto al parco.

L`atmosfera è viva: persone che parlano tra di loro, volti felici, bambini che giocano, urlano, piangono, corrono, ridono e si gustano il tanto desiderato gelato all Ice Cream van! Rumore tanto rumore, vita tanta vita finalmente.

Chiudo gli occhi ed ascolto. Immagino di essere in una chiassosa sagra di paese, ma piano piano il rumore inizia a svanire, riapro gli occhi e mi accorgo che non è rimasto quasi nessuno, stanno scomparendo, rimango sola, guardo l'orologio sono le cinque, è il  "tea time": festa finita.

Il sabato del villaggio dura poco da queste parti. Il sole è ancora alto nel cielo, guardo  l'altalena che ancora  viva, si muove e forse anche lei spera che domani il sole e la vita ritorni da queste parti. Fino alle cinque meno un minuto, of course.


Autore: Margherita Vitagliano

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati