Attualità, Persone & Idee

Bye bye... Harry: c'è l'intesa

Made in Brexit: la Regina ha detto sì

Via libera dei Windsor alla nuova vita che Harry e Meghan vogliono creare per la loro famiglia. In una nota diffusa dalla corte, la Regina dopo la riunione dei vertici della Royal Family britannica ha spiegato i contenuti dell'accordo, cioè il prezzo della libertà. Harry e Meghan non saranno più «membri attivi» della famiglia reale e per questo dovranno rinunciare all'utilizzo del titolo di altezze reali, nonchè a ricevere fondi pubblici. E si impegnano anche a restituire quei 2,4 milioni di sterline di denaro dei contribuenti utilizzati per ristrutturare Frogmore Cottage, che resterà comunque la loro residenza nel Regno Unito. Quindi: la coppia non utilizzerà più il titolo di altezze reali in quanto non sono più membri attivi della famiglia reale,  ma resteranno i Duchi di Sussex. «Non riceveranno più fondi pubblici per impegni reali» e «non rappresenteranno più formalmente la regina» si legge nel comunicato.
19.1.2020

**

Once upon a time…
di Margherita Vitagliano

Once upon a time, un’isola che faceva parte della Unione Europea, come per magia e tra lo stupore dell’intero mondo si svincolò dall’unione cercando la propria strada. In questo regno viveva anche una regina dai candidi capelli e dal sorriso giocondo, che non moriva mai: Sua Maestà la nonna d`Inghilterra Queen Elizabeth. Alle spalle più di 6 decenni di regno e 7 decenni di matrimonio.

Il suo era un regno faticoso e lungo che tra scandali, matrimoni, divorzi, tradimenti e tragedie, che riempivano le pagine dei tabloid di tutto il mondo, assicurava il lavoro ai migliori paparazzi del regno. Nonna Elizabeth aveva sei nipoti. Uno di questi avrebbe riacceso i riflettori: il principe Harry il rosso con il suo matrimonio da favola: aveva scelto una bellissima attrice proveniente dalle Americhe, dai lunghi capelli neri e denti bianchissimi.

Felicità breve e poco durevole: la sposina in breve tempo distrusse segretarie e assistenti, litigò con i cognati, non le mandò a dire alla regina, creò a palazzo diffuse crisi di nervi, impose lo yoga, portò la mamma plebea a palazzo, e infine partorì un principino. E alla fine lo convinse: andiamocene, possiamo essere un ottimo brand.

Il resto? Chi vivrà, vedrà.


Autore: Margherita Vitagliano

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)