Scienza, Ambiente & Salute

Cumino, profumo di Siria

Utile contro colesterolo e potenziare difese immunitarie

Il profumo del Cumino è pungente e amaro. Giunge da una terra che fu “il giardino del mondo” ed oggi soffre: la Siria. Pianta erbacea della famiglia delle “Apiacee” è una delle spezie cardine della cucina indiana.

Recenti studi scientifici guardano a questa spezia per il suo contributo nella riduzione dei valori di trigliceridi e colesterolo e a giovamento delle difese immunitarie.

I suoi semi hanno proprietà carminative, digestive, grazie alla presenza dell’olio essenziale, che è anche un ottimo antisettico e ha la qualità di riattivare la circolazione sanguigna.

E in passato fu usato anche in altri modi:siccome nel Medioevo veniva dato da mangiare ai polli perché non si allontanassero, le donne cominciarono a darne anche agli amanti e ai mariti, con la stessa motivazione. Protagonista di preparazioni contro i malefici e in filtri d’amore, in Germania, veniva sparso sul pane per tenere lontani gli spiriti della foresta.

(Laura Bonelli)

**

La Ricetta FAGIOLINI AL CUMINO

Ingredienti
500 gr di fagiolini spuntati
2 carote
2 pomodori
Uno spicchio d’aglio
Un cucchiaio di semi di cumino
Olio EVO, sale.

Lessare i fagiolini in acqua salata. Grattugiare a julienne le carote e farle appassire in un tegame assieme allo spicchio d’ aglio con qualche cucchiaio d’olio d’oliva. Tagliare a cubetti i pomodori e unire anch’essi. Cuocere per cinque minuti poi aggiungere i fagiolini cotti in precedenza, un cucchiaio di semi di cumino, il sale e far rosolare per una decina di minuti.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)