Attualità, Persone & Idee

I giochi del Quirinale

Chi sarà il successore di Sergio Mattarella?

Chi sarà il successore di Sergio Mattarella? E se fosse una donna...e se fosse Rosy Bindi? Ipotesi non male: ricorderebbe cosa è stata la prima Repubblica e ora sappiamo che non era da buttare.

"Il candidato naturale fino a qualche tempo fa era Mario Draghi. Ma potrebbe avanti fino alla fine della legislatura, cioè fino al 2023" scrive il Foglio, mentre a destra, fanno il nome di Berlusconi ma anche di Giulio Tremonti.

In ogni caso non ci sarà un Mattarella bis.

E siccome esiste ancora in Italia il reato di villipendio al Presidente, diremo solo questo: sarà ricordato per le leggi che ha firmato, soprattutto per le ultime quelle del Governo Draghi. Punto.

E del resto che cosa fa un presidente? Firma le leggi essendo il garante della Costituzione, la quale (ricordiamolo) è il testo che difende lo stato da chi...lo governa. Dire che un presidente si ricorderà per le leggi da egli licenziate è dunque un'assoluta ovvietà che si applica ad ognuno dei presidenti che hanno preceduto Mattarella nella nostra storia repubblicana.

Già: ma c'è legge e legge. Punto.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati