Attualità, Persone & Idee

Ugo Mattei lancia il ''Resistendum popolare''

L'appello del professore

di Ugo Mattei - ''Non è possibile stare inerti a vedere fratelli e sorelle per me carissimi, da Messora a Puzzer, da Schilirò a Bianchi, da Holzeisen a Sceusa, a tanti altri ancora, presentarsi divisi in campagna elettorale senza alcuna reale ragione se non la trappola del divide et impera.

Il CLN è nato per unire il fronte antidraghista  attraverso operazioni coraggiose di innovazione istituzionale per un'Italia finalmente libera.

Per questo, in una lunga riunione del coordinamento nazionale, abbiamo deciso di rivolgerci al popolo italiano con una proposta unitaria per l'area antidraghista: il Resistendum Popolare Autogestito. Si tratta di un referendum propositivo che sarà convocato per lo stesso 25 settembre - in modalità che comunicheremo per tempo - su tre tematiche di grande attualità, capaci di unirci tutti in vista del dopo elezioni.

Tre semplici quesiti per rimuovere le cause dell'emergenza pandemica, bellica e finanziaria, chiedendo al popolo che cosa voglia fare. In settimana affineremo alcuni dettagli ed usciremo con una precisa proposta sinergica per i candidati, i partiti, e il popolo, sia quello che vota sia quello che stavolta ha deciso di non farlo. Diamo un senso al 25 settembre! Restiamo informati sul Resistendum Popolare Autogestito,  una nuova istituzione dal basso che, dopo i Caucus, servirà a creare un popolo partecipe.

Perché non basta un partito, serve un popolo!

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)