Attualità, Persone & Idee

Paolo Borsellino, nobile figura di magistrato

Falcone e Borsellino erano due magistrati di grande valore e di altissima moralità

Falcone e Borsellino erano due magistrati di grande valore e di altissima moralità.

''L’intelligenza e la capacità investigativa erano valorizzate e ingigantite da una coscienza limpida, da un attaccamento ai valori della Costituzione, da una fiducia sacrale nella legge e nella sua efficacia". Così il Capo dello Stato Sergio Mattarella nel ricordare i due magistrati uccisi dalla Mafia.

''La mafia volle eliminarli non soltanto per la loro competenza nella lotta alla criminalità organizzata, per la loro efficienza, per la loro conoscenza dei metodi e delle prassi del crimine organizzato. Li assassinò anche perché erano simboli di legalità, di intransigenza, di coraggio, di determinazione" ha aggiunto il Presidente della Repubblica.

Al contrario di quanto i mafiosi speravano, la conseguenza del sacrificio di Falcone, Borsellino e di chi si trovava con loro è stato il grande aumento della diffusione, permanente nel tempo, di una mentalità nuova, di consapevolezza e di rifiuto del fenomeno mafioso.

E questo è germogliato negli anni. La mafia non è scomparsa, ha individuato nuovi affari, si muove ancora, si è infiltrata tra i colletti bianchi. Ma ci sono anche altri magistrati coraggiosi al lavoro.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)