Attualità, Persone & Idee

Lungo dolce e bianco: il porro di Carmagnola

Agricoltura eroica e di eccellenza in Piemonte

La Città di Carmagnola ha tre eccellenze agricole : il peperone, il porro e la giora. Il peperone viene celebrato a settembre (> leggi qui) mentre porro e giora sono stati celebrati il 15 dicembre 2019 con l' 11^ edizione della Mostra/Mercato del Porro Lungo Dolce di Carmagnola e la 27^ edizione della Fiera Regionale del Bovino da Carne di Razza Piemontese e della Giora, una vacca a fine carriera di razza antica e fiera (la razza piemontese), detta anche bianca a causa del colore quasi candido del mantello.  Un’intera giornata che è stata dedicata alla gastronomia, al commercio, alla zootecnia e alla sua agricoltura, che è eroica e vi spieghiamo perchè.

Il Porro lungo dolce di Carmagnola, è caratterizzato da una notevole tenerezza e da un sapore delicato che si accompagna ad una facile digeribilità. Fa parte dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Regione Piemonte.

Sono 7 i produttori di questa specialità che richiede una lavorazione particolare. Il porro viene prodotto in semenzaio, poi messo a dimora in campo, dove cresce e viene portato a maturazione quindi estirpato con le radici e poi coricato in serre e nuovamente ricoperto di terra. La serra viene oscurata e qui continuerà la sua fase di crescita diventando lungo... bianco. E dolce. Una delizia.  Quando è pronto (dopo circa un mese), misura un metro circa, va lavato, messo in fascine, fornito freschissimo ai mercati. Un lavoro straordinario che prima di finire in pentola richiede pazienza, amore, passione, costanza.

Siamo stati nell'azienda di Giacomo Traversa che con la sorella porta avanti una attività alla quale la sua famiglia ha indirizzato ormai tre generazioni. E' un lavoro duro, che quest'anno è stato svolto nel fango: le campagne sono state colpite dal maltempo proprio nella fase più delicata del raccolto. I Traversa lavorano con passione, dedizione, fatica e costanza. Una volta raccolto il porro va lavato a mano, messo in fascine, avviato ai mercati generali (guarda il video > clicca) oppure trattenuto nelle celle frigorifere del'azienda.

L'Istituto Baldessano Roccati di Carmagnola, in collaborazione con la facoltà di Agraria dell' Università di Torino, la Regione Piemonte e gli agricoltori del territorio ha condotto per 3 anni la coltivazione sperimentale del porro lungo dolce di Carmagnola nell'orto di Cascina Vigna allo scopo di riportare l'attenzione su questo prodotto orticolo che conta una tradizione locale di oltre mezzo secolo.

Un'eccellenza che nasce dalla fatica e dalla fede che ogni agricoltore esprime nel proprio lavoro, portato avanti ogni giorno con costanza e con il sapere antico della tradizione. Un lavoro che va sempre avanti, nonostante tutto.

 

 

info: www.comune.carmagnola.to.it

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati