Viaggi & Reportages

Stop alla grandi navi a Venezia

Turismo in-sostenibile. Per i 1600 anni di Venezia arriva l'annuncio

L'annuncio è arrivato per i 1600 anni di Venezia: il traffico delle grandi navi verrà dirottato a Marghera. Non si sa ancora quando ma il problema del transito delle grandi navi è sempre stato "il" problema dei problemi in laguna e finora ha solo registrato dichiarazioni di circostanza. Questo sembra invece un annuncio vero, firmato da quattro ministri. Venezia chiude quindi ai giganti del mare e vede profilarsi all'orizzonte un nuovo terminal. E' una buona notizia.

L'incidente avvenuto la mattina del 2 giugno 2019 nel canale della Giudecca, a Venezia aveva riportato in primo piano il problema delle grandi navi in laguna. Una nave da crociera Msc Opera aveva investito un battello fluviale con 130 turisti a bordo (cinque i feriti, non gravi), plastica rappresentazione di quel turismo folle che non considera i delicati equilibri di un ecosistema storico e ambientale come quello veneziano.

 

Tragedia sfiorata l'8 luglio 2019 : la Costa Deliziosa sbanda e rischia di andare a sbattere

Neanche un mese dopo un altro condominio del mare, la "Costa Deliziosa" lasciava il porto con il mare in tempesta, rischiando di andare a sbattere su Venezia: tragedia sfiorata. Nei social numerosi video mostrarono il terrore delle persone sulla banchina e la nave, con la sua sirena sinistra e sempre più minacciosa, che travolge il battello e si ferma a pochi metri dalle persone in preda al panico.

Ben venga dunque l'annuncio del governo, firmato da ben quattro ministri. Un annuncio, certo. Ora però servono i fatti.

fotografo Paco Freire

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati