Arte, Cultura & Spettacoli

''Jacopo Benassi: Vuoto''

Al Centro Pecci di Prato a cura di Elena Magini dall’8 settembre

(foto di copertina: Fernando Guerra) - ''Jacopo Benassi: Vuoto'': con la mostra  a cura di Elena Magini, dall’8 settembre al 1 novembre 2020 il museo di Prato offre uno sguardo sul lavoro del fotografo spezzino.

Il titolo della mostra – Vuoto – richiama la specifica sensazione dell'autore rispetto alla sua produzione, un desiderio di mettersi a nudo, tirando fuori da sé tutto, in un percorso di auto-esposizione pubblica.

In questa mostra il fotografo si concede interamente allo spettatore, consegnando il suo studio, i suoi strumenti, il panorama creativo che l’accompagna nella gestazione del lavoro, l’insieme degli scatti che danno vita a un’indagine ventennale sui temi dell’identità, della notte, del lavoro.

La sua prima fotografia è quella di un gruppo punk in un centro sociale: dalla fine degli anni Ottanta Jacopo Benassi si forma nell’alveo della cultura underground  sviluppando nel tempo uno stile particolare fatto di mancanza di profondità di campo e flash; una fotografia cruda, la sua. I soggetti di Benassi sono i più disparati, dall’umanità che abita la cultura underground e musicale internazionale. Un posto speciale nell’opera di Benassi è occupato dall’autoritratto, spesso legato al suo percorso performativo.

Lo studio dell’artista è stato parzialmente ricreato all’interno della mostra nelle sale del Centro Pecci ed il progetto espositivo accoglie alcune delle serie e dei lavori più significativi dell’autore, e si riversa anche negli spazi cittadini.

**

Jacopo Benassi. Vuoto
a cura di Elena Magini
8 settembre – 1 novembre 2020

Centro Pecci di Prato

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)