Arte, Cultura & Spettacoli

Settimana Mozartiana 2019

Il tema di quest'anno: Mozart e Salieri

“Mozart e Salieri” è il leitmotiv che accompagna la Settimana Mozartiana 2019 (Rovereto, 19-22 settembre. Alla sua 28a edizione, la manifestazione è una vetrina d’eccellenza per grandi artisti e per giovani talenti emergenti, e sarà inaugurata dalla pianista Anna Kravtchenko e dall’Orchestra Haydn diretta da Alessandro Cadario con una grande “anteprima” (sabato 14 settembre, Rovereto-Teatro Zandonai).

Nata nel 1991 per iniziativa dell’Associazione Mozart Italia (associazione che conta oggi una sessantina di sedi in Italia e all’estero), la Settimana Mozartiana ricorda e valorizza i forti legami che un genio quale fu Wolfgang Amadeus Mozart ebbe con il nostro territorio. Nel 1769 Wolfgang tenne proprio a Rovereto il suo “primo concerto italiano”: in dicembre, l’AMI festeggerà il 250° con una serie di concerti.

Giovedì 19 settembre, sempre allo Zandonai di Rovereto, saranno protagonisti il violinista Gian Paolo Peloso e il pianista Bruno Canino. I due musicisti, di calibro internazionale, si sono messi a disposizione per un “Omaggio al M° Paolo Peloso”.

La Settimana Mozartiana di quest’anno ospiterà, anche, l’ottimo Quartetto di Venezia  (sabato 21 alle ore 12.00 a Trento-Museo Diocesano Tridentino e alle ore 20.30 a Borgo Valsugana, Auditorium Polo Scolastico) e, per il tradizionale appuntamento “fuori dagli schemi”, il Quartetto Sonata Islands (Rovereto-Caffè Depero, venerdì 20 settembre ore 18.00) con uno straordinario connubio fra temi di Mozart e Salieri ed elaborazioni originali all´insegna dell´improvvisazione jazzistica.

Il programma di tutti gli eventi su www.mozartitalia.com

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)