Scienza, Ambiente & Salute

Auto elettriche, fino a 10.000 euro per l'acquisto

L'auto elettrica non deve essere solo di chi è abbiente: dovrebbe essere di tutti

A Bolzano sono stati adeguati i criteri d’incentivazione in modo tale che i contributi della Provincia per l’acquisto di e-auto, sia di privati che aziendali, possano essere cumulati con quelli dello Stato in questo ambito. Chi acquista un'auto elettrica può ora ottenere un incentivo fino a 10.000 euro, cosicché una e-auto è alla portata di tutte le tasche e competitiva sul mercato anche rispetto a quelle a motore a combustione.

I contributi per l’acquisto di auto elettriche destinati ai cittadini, alle aziende e agli enti pubblici sono una misura importante ed anche giusta per portare sulle strade un maggior numero di veicoli non inquinanti per aria e rumore e per giungere ad una mobilità alpina pulita e smart in Alto Adige.

Sono misure per la mobilità sostenibile che contribuiscono a ridurre la produzione di rumore e di emissioni, e sono anche azioni di pari opportunità: l'auto elettrica non deve essere solo di chi è abbiente: dovrebbe essere di tutti ed è solo incentivando l’acquisto di veicoli silenziosi e a zero emissioni si lavora concretamente alla tuela ambientale.

Attualmente sia i cittadini che le imprese ricevono 4.000 euro di incentivo per l'acquisto di auto elettriche. Metà dell'importo è a carico della Provincia, mentre la restante metà si configura come sconto da parte delle concessionarie.

A partire dalla metà della prossima settimana, una volta pubblicata la delibera, potrà essere chiesta l’agevolazione dello Stato per le e-auto che ammonta fino a 6.000 euro. Anche le imprese possono avvalersi dei contributi combinati di Provincia e Stato. A tal fine la Provincia due settimane fa ha adeguato i criteri di incentivazione. Gli acquirenti di e-auto ottengono le agevolazioni direttamente in sede di acquisto presso i rivenditori di automobili.

Per le stazioni di ricarica vi è, inoltre, il contributo fino all’80% per una spesa massima di 1.000 euro. Vengono incentivate le stazioni di ricarica sia per le e-auto che quelli a presa per gli ibridi.

Accanto agli incentivi per l’acquisto di e-auto, per favorire la mobilità sostenibile in Alto Adige si pensa a ulteriori misure, quali esenzioni dai divieti di transito, parcheggi a prezzi agevolati e detrazioni fiscali maggiorate sia per le auto elettriche che per mezzi ad emissioni zero.

“Si tratta di un ulteriore step nell’ambito del pacchetto per la greenmobility e per la politica della sostenibilità in generale”, afferma il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)