Attualità, Persone & Idee

Muoversi nel Patrimonio Unesco

Monitraggio sistematico del traffico

Dal 10 luglio sono scattate le chiusure della strada che porta al lago di Braies. Sarà raggiungibile solo con il bus. Meno auto ed emissioni inquinanti, più silenzio e aria pulita, per una nuova esperienza naturalistica della bellezza della valle di Braies con il suo lago: questi gli obiettivi del Piano per Braies, messo a punto dallo staff della mobilità della Provincia di Bolzano e  dal Comune di Braies.

Nell’estate 2018 i giorni di maggiore afflusso contavano oltre 10.000 turisti contemporaneamente presenti nella zona del lago. Numeri insostenibili per un ambiente così prezioso e delicato.

Le Province di Bolzano e Trento si occuperanno, in maniera sistematica e continuativa, del monitoraggio del traffico lungo i passi Sella (2240 m.), Gardena (2127 m.), Campolongo (1875 m.) e Pordoi (2239 m.). Nel corso dell’estate 2019 verranno inoltre montate 24 telecamere fisse lungo le strade statali della Val Gardena (SS 242), della Val Badia (SS 244) e delle Dolomiti (SS 48) che portano ai passi.  ''Allo scopo di gestire nel migliore dei modi il flusso dei veicoli abbiamo deciso di unire le nostre forze con i quattro Comuni di Selva Gardena, Corvara, Canazei e Arabba, le Province di Trento e Belluno, e la Regione Veneto", afferma l’assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider.

Il rilevamento riguarderà le targhe di auto, moto, autobus ed altri veicoli  ma verrà tutelata la privacy dei proprietari" assicurano le Province. Sino ad ora il rilevamento si era limitato al numero dei veicoli in transito lungo i passi, ma ora si cercherà di sapere qualcosa dei flussi, da dove provengono e dove sono diretti, tutti dati necessari per l’elaborazione di un apposito progetto riguardante i passi dolomitici.

Allo scopo di coinvolgere sia la popolazione che gli ospiti in questo processo di sviluppo della mobilità il Dipartimento competente ha avviato di recente apposite rilevazioni sia al Passo Sella che al Passo Gardena.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)