Arte, Cultura & Spettacoli

Festival Internazionale ''Mezzano Romantica''

Dal 2015 è uno tra i Borghi più Belli d’Italia

Dal 2015 è uno tra i Borghi più Belli d’Italia ma da molto prima faceva già parte del circuito di località esclusive sparse in tutta Italia dove storia e cultura si danno la mano. Mezzano (in Primiero) ha ricevuto la bandiera infatti  dopo un percorso  che ha visto l'amministrazione comunale impegnata in opere e migliorie "dentro" un progetto culturale che ha messo al primo posto il valore della tradizione. Tra i suoi must c'è un festival che è ormai un punto di riferimento: il Trentino Music Festival per Mezzano Romantica, organizzato dal Comune di Mezzano in collaborazione con la Music Academy International di New York.

La rassegna, diretta anche quest’anno curata da Francesco Schweizer,  prevede spettacoli fino a settembre. Le prime anteprime ci sono state tra aprile e giugno con la Corale polifonica Ottava Nota, il raffinato concerto di viola e pianoforte di Maurizio Barbetti e Paolo Zannini, e lo spettacolo teatrale dal titolo Master Shakespeare di Giulio Federico Janni.

Gli oltre 200 gli studenti sono arrivati ad inizio luglio dando luogo ai primi concerti e  ad una novità "Taste of Musical” con le canzoni dei più famosi musical studiando con docenti di fama internazionale, come J. David Jackson, Jason DeBond, Vince DeGeorge, Linda Goodrich, Neal Goren, David Gately, Christopher Larkin e Alan E.Hicks, che li hanno preparati per i vari spettacoli che hanno riscosso un grande successo e partecipazione di pubblico.

Un appuntamento da non perdere sarà lunedì 29 luglio con Giro di Vite (Turn of the Screw), opera di Benjamin Britten, con la regia di David Gately e la direzione musicale di Christopher Larkin (Auditorium intercomunale di Primiero ore 20.45). Giro di vite è un'opera lirica in un prologo e due atti (op. 54) di Benjamin Britten, su libretto della scrittrice Myfanwy Piper, tratto dal racconto omonimo (1898) di Henry James. Scritta in pochi mesi nel 1954, The Turn of the Screw costituisce una pietra miliare nella musica del Novecento e nello stesso tempo, per originalità di invenzione, profondità psicologica ed estrema coerenza formale, rappresenta un vertice di raffinatezza compositiva raggiunto da Britten nell'ambito del teatro d'opera.

Martedì 30 luglio sarà in cartellone all’Auditorium intercomunale di Primiero un doppio appuntamento dedicato sempre all’opera. Si inizierà alle ore 15 con Ariadne Auf Naxos, opera di Richard Strauss, con la regia di David Gately e la direzione musicale di Christopher Larkin. Nel maggio del 1911 Hofmannsthal presentò a Strauss il progetto di musicare una commedia di Molière, Il borghese gentiluomo.

Martedì 20 agosto, una presenza straordinaria: un concerto della pianista Anna Kravtchenko, considerata uno dei migliori talenti del panorama pianistico internazionale. Ammessa 'ad honorem' all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, a soli 16 anni, nel 1992, ha vinto il prestigioso Premio internazionale Ferruccio Busoni, dopo che per ben cinque anni non veniva assegnato (Centro civico, ore 21).

Sabato 14 settembre il concerto del giovane pianista trentino Gabriele Iorio, che si è già distinto in numerosi concorsi nazionali e ha iniziato una brillante carriera da solista. Proporrà un programma di grande impegno tecnico e interpretativo (Centro civico, ore 21).

La stagione si chiuderà sabato 12 ottobre con una serata teatrale incentrata sul tema dell’intelligenza artificiale: il Jet Propulsion Theatre della Compagnia Ardìtodesio presenta uno spettacolo dal titolo Noi, Robot di e con Andrea Brunello, ispirato ai romanzi di Isaac Asimov, che indaga la possibile connessione fra il nostro cervello e quello delle macchine (Centro civico, ore 21).

 

www.mezzanoromantica.it

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)