Attualità, Persone & Idee

Fbk, nasce la piattaforma Alcide

Oltre 2.700 documenti su De Gasperi consultabili

Articoli di giornale, saggi, interventi politici e discorsi istituzionali intorno a cui si è sviluppata l’attività politica di Alcide De Gasperi sono oggi consultabili liberamente online su ALCIDE, la piattaforma digitale realizzata dall’Istituto Storico Italo-Germanico e il gruppo Digital Humanities (Centro ICT) della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Un totale di 2.762 documenti analizzabili in modo innovativo grazie alla collaborazione di storici e informatici umanistici della FBK che hanno lavorato alla digitalizzazione degli scritti e dei discorsi politici di De Gasperi e alla costruzione di un software originale per unire strumenti di analisi del discorso a modelli di visualizzazione di dati.

La piattaforma permette di organizzare una notevole mole di dati ed è pensata sia per un’utenza esperta sia per il pubblico generalista. Si può infatti utilizzare ALCIDE per ricerche analitiche o essere guidati nell’immensa mole documentaria contando su una comprensione facilitata dei contenuti. È possibile svolgere ricerche per nomi, lemmi, parole chiave, luoghi, co-occorrenze e reti di persone, scegliendo liberamente cronologia e tipi testuali di riferimento.

Attraverso pochi click sarà possibile scoprire quali temi segnano l’agenda degasperiana, come egli modifica e adegua la propria proposta politica, come cambia lo stile della propria comunicazione politica nel corso del tempo e nei differenti ambiti discorsivi, quali sono le figure del mondo politico e culturale con cui si confronta maggiormente nel corso della sua attività pubblicistica.

“Nell’era della piena condivisione di dati e informazioni”, sottolinea Maurizio Cau, ricercatore FBK-ISIG, “gli studi umanistici si vanno aprendo sempre più a modelli di fruizione libera, anche grazie agli sviluppi delle Digital Humanities e alle potenzialità dell’intelligenza artificiale. Ne offre una conferma l’edizione digitale degli scritti di Alcide De Gasperi, che per lo studio del discorso politico novecentesco rappresenta un’occasione di grande rilevanza. È la prima volta, infatti, che l’intero corpus di un rappresentante centrale della storia culturale e politica dell’Italia del XX secolo viene reso disponibile integralmente e liberamente online”.

Il progetto A.L.C.I.D.E. (Analysis of Language and Content in a Digital Environment) che ha dato origine alla piattaforma e che è stato realizzato grazie alla collaborazione dell’editore il Mulino e al sostegno di Fondazione CARIPLO e Fondazione CARITRO.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati