Scienza, Ambiente & Salute

Covid19, l'Aifa autorizza i farmaci domiciliari

Curarsi a casa, ovvero evitare di infettarsi negli ospedali

Curarsi a casa, ovvero evitare di infettarsi negli ospedali. Che vuol dire anche stare accanto al malato e arginare lo strazio che abbiamo visto in queste ettimane: separarsi dal malato senza sapere che ne sarà di lui. Servono però le cure domiciliari.  Ebbene, c'è il via libera dell’Aifa, l’Agenzia del farmaco, all’impiego per uso domiciliare di antivirali usati contro l’Aids che saranno rimborsati dal Servizio sanitario nazionale.

Per poterli utilizzare sarà necessaria una prescrizione medica e presto, ha avvertito l’Aifa, sarà sufficiente la ricetta del medico di famiglia.

La determina dell’Aifa che autorizza in Italia e a carico del Servizio sanitario nazionale è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale e riguarda anche i farmaci antimalarici clorochina e idrossiclorochina e gli antivirali usati contro l'Aids lopinavir/ritonavir, danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir «per il trattamento anche in regime domiciliare dei pazienti affetti da infezione da SARS-CoV.

I medicinali a base di clorochina, idrossiclorochina, lopinavir/ritonavir, danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir - si legge nel documento - ''sono a totale carico del Servizio sanitario nazionale per il trattamento dei pazienti affetti da infezione da SARS-CoV2 (COVID-19)''.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)