Scienza, Ambiente & Salute

A Rovereto l'Abc del Meteo

Festival della Meteorologia: 15-17 novembre 2019

La quinta edizione del Festival della Meteorologia (15-17 novembre 2019) sarà un’opportunità concreta per conoscere da vicino la meteorologia, per esplorare le sue basi scientifiche, per approfondire le implicazioni economiche, culturali e sociali del clima. L’evento, dal titolo “La meteorologia in Italia: ieri, oggi, domani”, mira a fare il punto della situazione attuale del mondo della meteorologia in Italia, per capire quale sia il ruolo che la meteorologia può e deve assumere per far fronte ai cambiamenti climatici: dal coadiuvare le politiche pubbliche all’educazione che coinvolge ogni cittadino. Il Festival è promosso da Aisam, Comune di Rovereto, Università di Trento, Fondazione Museo Civico di Rovereto e Trentino Sviluppo. Vi parteciperanno operatori dei servizi meteorologici italiani e internazionali, istituzionali e privati, i professionisti e le aziende del settore, i ricercatori, gli appassionati di meteorologia, le scuole. Quest'anno nuovi contenitori tematici: "Pianeta terra" (per le scuole), "Meteo e agricoltura" (evento organizzato da Codipra Trento) e "Hack for the future" (maratona d'idee per l'utilizzo dei dati e degli strumenti climatici) e MeteoExpo, un’area espositiva in cui conoscere da vicino prodotti e protagonisti della meteorologia scienza che intercetta agricoltura, medicine, ricerca spaziale passando per infrastrutture, sicurezza, turismo e salute pubblica. E l'umore, perchè è provato che il clima infuenza anche l'umore. Ecco gli ambiti della vita di tutti i giorni in cui guardare al cielo con competenza è fondamentale. In un ideale alfabeto del clima dalla A alla Zeta vediamo perchè.

A come AGRICOLTURA

Le condizioni meteo determinano varietà, quantità, qualità e prezzi del raccolto. Gelate, siccità, grandine, vento e temperatura incidono in modo significativo su innumerevoli attività lavorative, come la pesca, i trasporti, il commercio o l’edilizia. Dalle case alle strade, dai campi ai mari, fino alla nostra tavola.

B come BANCHE DATI

I dati meteorologici, letti in prospettiva storica e geografica sono una risorsa per la comunità scientifica internazionale. Forniscono informazioni preziose per leggere attraverso i secoli come sta cambiando il nostro pianeta. Raccontano la storia della conoscenza del passato e sono alla base di ogni considerazione per il futuro sulla consistenza e sulle conseguenze del cambiamento climatico in atto.

C come CERIMONIE

Che sia privato o pubblico, all’aperto ma persino al chiuso, ogni evento deve fare i conti con le previsioni meteorologiche. Il fattore meteo può rovinare la festa o, al contrario trasformare un evento in un ricordo indimenticabile. Nonostante le raccomandazioni degli esperti, l’ansia legata ai preparativi può spingere molti a farsi influenzare da previsioni troppo anticipate.

D come DISSESTO IDROGEOLOGICO

Considerato una tra le più gravi emergenze ambientali che affliggono l’Italia, il fenomeno del dissesto idrogeologico è strettamente connesso alle condizioni meteorologiche. Eventi intensi e improvvisi possono mettere a dura prova anche le opere progettate anni fa sulla base di dati meteoclimatologici ormai cambiati.

E come ENERGIA

Le previsioni del tempo incidono  sulla produttività delle fonti energetiche di origine fossile. Ad esempio, modificano l’efficienza delle attività estrattive sulle piattaforme petrolifere oceaniche.

F come FORMAZIONE

La conoscenza delle nozioni base di meteorologia migliora in decisori e operatori la consapevolezza del rischio. La diffusione di una cultura meteorologica di base nell’opinione pubblica, evita il propagarsi di allarmismi e notizie false. L’insegnamento della meteorologia accanto alle altre discipline scientifiche (come la geografia, la geologia o l’astronomia) fin dai primi anni di studio favorisce lo sviluppo del ragionamento critico e migliora la sensibilità collettiva rispetto ai temi ambientali.

G come GARANZIE

Il mondo delle assicurazioni ruota attorno al meteo. Già, perché sono proprio le condizioni meteorologiche in molti casi a determinare gli importi dei premi assicurativi. Legati ad esempio alla produttività dei raccolti o delle centrali di produzione di energia rinnovabile non programmabile (solare, eolico, idroelettrico). Altro grande capitolo riguarda il risarcimento danni legati a eventi atmosferici.

H come HOBBY

Pesca e caccia, escursioni all’aperto, giardinaggio e tutti gli sport outdoor estivi o invernali: le attività umane sono pesantemente condizionate dal meteo. Non solo all’aperto però: il meteo incide anche sull’attrattività di cinema, teatri e centri commerciali, che tengono conto delle previsioni meteo per la propria programmazione.

I come INFRASTRUTTURE

Nel costruire un viadotto, una strada, una rete idrica, un aeroporto le condizioni meteorologiche abituali di una zona giocano un ruolo imprescindibile. Perché fattori come la temperatura, la vicinanza al mare, la piovosità, la circolazione dei venti incidono sul deterioramento delle infrastrutture. Questi fattori devono essere accuratamente valutati nella progettazione, nel monitoraggio e nella manutenzione di ogni opera pubblica.

L come LANCI SPAZIALI

Nelle missioni spaziali la riuscita del primo passo decisivo, quello del lancio, dipende molto dal favore delle condizioni meteorologiche. Una situazione che nella storia si è ripetuta più volte: basti pensare a Napoleone sconfitto dal Generale inverno in Russia e a Waterloo o allo sbarco in Normandia, pianificato guardando al cielo. Sempre in ambito spaziale, i satelliti giocano un ruolo di primo piano per migliorare l’accuratezza delle previsioni del tempo. Le informazioni che raccolgono su vento, pressione, temperatura e umidità (lo scambio di calore e di umidità tra la superficie della Terra e l'atmosfera) aiutano a comprendere meglio il funzionamento del clima e come i vari aspetti del cambiamento climatico siano collegati tra loro.

M come MOBILITÀ

Nei trasporti e nella logistica essere in possesso di previsioni meteorologiche puntuali e affidabili è essenziali per attenuare i danni, prevenire incidenti e blocchi del traffico e per aiutare chi si sposta a scegliere la soluzione meno esposta a rischi.

N come NEGOZI

Anche le attività commerciali guardano al meteo. Già perché è importante conoscere che tempo farà, ad esempio nel fine settimana, per programmare aperture straordinarie o per impostare i turni dei dipendenti in base all’afflusso previsto.

O come OROLOGIO

Oggi consultare il meteo è un’abitudine quotidiana, come leggere l’ora. Se il barometro è diventato per molti un oggetto ormai retrò, i dati meteo si ricevono direttamente al polso o con una delle tante applicazioni installate sullo smartphone. Un giro d’affari planetario stimato in circa un miliardo di dollari, che potrebbe raddoppiare entro il 2020

P come PROTEZIONE CIVILE

Alluvioni, siccità, venti, valanghe: le previsioni meteo costituiscono una componente fondamentale del sistema di protezione civile. Soprattutto per la funzione di preannuncio dei fattori di innesco di gran parte dei disastri naturali, per l’avvio dei messaggi di allerta e per l’adozione di misure di prevenzione idonee a ridurre l’impatto potenziale dei fenomeni meteo sul territorio. Ma la meteorologia non è importante solo nella fase pre-evento. È durante la gestione di un’emergenza che la “domanda di meteorologia” diviene più pressante e le richieste più puntuali e circostanziate.

Q come QUALITÀ DELLA VITA

La nostra salute è condizionata dal meteo anche per quanto riguarda la presenza di allergeni o sostanze inquinanti nell’aria che respiriamo. Sbalzi di temperatura e ondate di calore, pressione atmosferica anomala, freddo, umidità eccessiva o clima troppo secco possono influenzare il nostro benessere e vanno tenuti in considerazione nella progettazione degli spazi di vita pubblici e privati.

R come RECORD

Le condizioni meteorologiche sono determinanti in quasi tutti gli sport outdoor per determinare le prestazioni degli atleti. Umidità, temperatura, precipitazioni condizionano le performance e la sicurezza, perché incidono sulle prestazioni dei materiali e degli atleti (respirazione in primo luogo). Interessano gli sport più popolari ma anche e soprattutto gli sport su strada o su pista e tutti gli sport d’aria e d’acqua. Determinante è il fattore meteo anche nella certificazione dei record sportivi, perché la prestazione dell’atleta può essere pesantemente modificata da fattori esterni.

S  come SALUTE PUBBLICA

Il monitoraggio della qualità dell’aria che respiriamo è forse uno degli aspetti di più immediata correlazione con la meteorologia che iterviene nella prevenzione degli incidenti nei trasporti (nebbia, forti piogge, ghiaccio, neve) o nella programmazione delle misure di soccorso in caso di maltempo (ad esempio, turni dei medici in pronto soccorso) o negli interventi di igiene pubblica (vaccinazioni stagionali, diffusione di sostanze inquinanti).

T come TURISMO

Guardare le previsioni del tempo prima di mettersi in viaggio è diventata un’abitudine. Ma la diffusione di applicazioni dedicate ha reso ancora più pressante il condizionamento del fattore meteo nelle decisioni legate al consumo turistico. Con ripercussioni sul sistema economico che spesso hanno segnato la contrapposizione tra operatori del settore e meteorologi. Dalle gite scolastiche al weekend dell’ultimo minuto, dalla gestione degli impianti sciistici alle escursioni, passando per la recettività alberghiera: tutto è condizionato da uno sguardo al cielo.

U come UMORE

I cambiamenti climatici e le repentine variazioni di temperatura, divenute oggetto di studi e ricerche scientifiche (sulla cosiddetta “meteosensibilità”), sembra siano spesso causa di una serie di fastidi che vanno da disturbi più banali, come quelli da raffreddamento, fino a disturbi più seri, riguardanti problemi vascolari, cardiaci e malattie del sistema nervoso (irritabilità, comportamenti aggressivi, insonnia, episodi depressivi e instabilità di umore).

V come VITA

La biometeorologia è una parte della meteorologia che studia l’influenza delle condizioni meteorologiche (temperatura, pressione, umidità atmosferica, intensità della radiazione solare, ionizzazione, caratteristiche generali dell’aria) sugli esseri viventi. La biometeorologia è particolarmente importante nell’ambito della vita e dello sviluppo delle piante. In particolare in relazione alla consistenza e qualità del raccolto.

Z come ZANZARE

Ondate di caldo o di freddo anomalo, di umidità o siccità importanti possono modificare la biodiversità di un ambiente. La presenza di specie vegetali o animali aliene – come le zanzare tigre o le cimici asiatiche – sono fortemente condizionate dal cambiamento climatico.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)