Arte, Cultura & Spettacoli

25 marzo 2022 - Dantedì, una giornata per Dante Alighieri

Frutti del Settecentesimo: il Cammino di Dante

Il 25 marzo, Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, data che segna l’inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia sono partite tantissime iniziative. L'edizione del 2021 è stata la più significativa, nel settimo centenario della morte del Sommo Poeta. Un ricco calendario di iniziative culturali ha coinvolto Firenze, Ravenna, Verona, Treviso. Ma anche borghi minori che con il genio dantesco ebbero a che fare.

 

Il 25 marzo 2022 si chiuderà l'anno del Settecentesimo. Uno dei frutti di questo anno speciale è Il Cammino di Dante  un nuovo progetto in occasione delle celebrazioni dantesche. Il Cammino di Dante è il primo percorso a piedi sulle strade medioevali tra Ravenna e Firenze, percorse dal poeta Dante Alighieri e dai suoi contemporanei. Lungo gli antichi tracciati che collegavano la Toscana con la Romagna, attraverso l'Appennino Tosco-Romagnolo, nei luoghi danteschi citati dal Poeta nella Divina Commedia, sono stati ideati pacchetti speciali per scoprire Dante con il Trekking Culturale alla Scoperta di Dante.


Ravenna, la città dove riposa, ha mobilitato tutte le istituzioni e i centri di ricerca danteschi. Sui canali ufficiali del sito vivadante.it e dalla pagina facebook Ravenna per Dante è possibile avere un aggiornamento delle molte idee svolte e di quelle ancora in corso.


Per rendere omaggio al 700° anniversario della morte del Sommo Poeta, ha promosso virtual tour delle tre mostre che fanno parte del progetto espositivo DANTE GLI OCCHI E LA MENTE, a cura del Museo MAR di Ravenna – in collaborazione con la biblioteca Classense e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna.

 

A Firenze la memoria è affidata ad un monumentale abete e le polemiche....non sono mancate. Guelfi e Ghibellini come potrebbero perdere il gusto della diatriba? Forse ha ragione il direttore degli Uffizi: l'arte contemporanea ha sempre fatto discutere, anche ai tempi di Dante, fin dai tempi del David di Donatello !

 

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)