Viaggi & Reportages

Tempo di Trentinowinefest

Tradizioni d'autunno, Covid permettendo...

(Trento, 15 settembre 2020) -Da ottobre a dicembre una serie di appuntamenti alla scoperta del territorio, delle sue tradizioni e di alcune delle produzioni enologiche più significative della provincia, dal Müller Thurgau al Marzemino, fino al Trentodoc e alla grappa artigianale trentina.

Dopo la pausa determinata dalla straordinaria situazione sanitaria degli ultimi mesi, si ritorna alla normalità, con la pianificazione delle  manifestazioni enologiche trentine, tra cultura del prodotto e turismo enogastronomico.

Con ''La vigna eccellente'' di Isera (domenica 11 ottobre) sono iniziate le feste autunnali.  Un concorso che, unico in Italia, non premia solo il miglior Marzemino ma il miglior vigneto e, di conseguenza, l'agricoltore che lo ha coltivato. Erano 46 gli appezzamenti segnalati, per 250 mila metri quadrati totali di vigneti, valutati da una giuria qualificata. Dei 31 agricoltori in concorso ha primeggiato Tullio Parisi, con il suo vigneto di 0,73 ettari a pergola semplice situato nel comune di Isera, in località Marano Volpera, premiato per la gestione intelligente, che ha visto operazioni eseguite alla perfezione.

Dopo il weekend dedicato al Müller Thurgau, vitigno a bacca bianca simbolo della zona della Val di Cembra, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino propone sabato 31 ottobre, in Valle dei Laghi, il momento del Reboro, vino nato da un progetto collettivo dei vignaioli della Valle dei Laghi che si fonda su una tradizione secolare, con Reboro. Territorio & passione, in cui verranno proposti momenti di approfondimento e speciali abbinamenti in cantina.

Happy Trentodoc dal 19 novembre all'8 dicembre,impegnerà una serie di bar e ristoranti della città di Trento dove etichette di Trentodoc saranno servite insieme ad una stuzzicante proposta food realizzata con prodotti 100% trentini.

Infine, per celebrare al meglio anche la grappa trentina, l'appuntamento è con il lungo Ponte dell’Immacolata: dal 5 all'8 dicembre ritorna infatti ''La notte degli alambicchi accesi'' a Santa Massenza di Vallelaghi, il borgo che vanta la più alta concentrazione di distillerie a conduzione familiare d'Italia. Un’occasione per raccontare storia e caratteristiche di questo particolare distillato ottenuto esclusivamente da vinacce prodotte in Trentino, all’interno degli alambicchi di rame, secondo un procedimento disciplinato in ogni dettaglio dall’Istituto Tutela Grappa del Trentino.

Le manifestazioni potranno subire variazioni in base alle disposizioni governative e provinciali legate all'emergenza Coronavirus.
Per rimanere aggiornati, si consiglia di visitare il sito web www.tastetrentino.it/trentinowinefest.

 

**

Palio delle Botti 2019

Tradizioni del vino

(settembre 2019) - Tanta gente nelle piazza di Sabbionara d’Avio per la XIII finale nazionale del Palio delle Botti tra Città del Vino. A conquistare l’ambito titolo, per la prima volta in assoluto, il team di Avio - formato da Alessio Secchi, Alessio Campostrini, Elia Campostrini e Marco Slomp - che è rimasto in testa durante tutti i 1.300 mt di percorso. Sul podio, al secondo posto, la squadra di Maggiora (NO), detentrice del titolo 2018, e quella di Refrontolo (TV), in terza posizione. A seguire Suvereto (LI), Cavriana (MN), Vittorio Veneto (TV), Nizza Monferrato (AT), Castelnuovo Berardenga-San Gusmè (Si), Serrone (FR) e Santa Venerina (CT).

L'evento, fonde un'anima enogastronomica a coinvolgenti contenuti storico-culturali, si svolge ad anni alterni ad Avio e Sabbionara di Avio, in Vallagarina, dove l'Adige raggiunge e oltrepassa i confini con il Veneto. Tre giorni dedicati alla valorizzazione del patrimonio vitivinicolo e storico della valle, come sempre ricchi di iniziative e manifestazioni: dalla messa in scena di antichi mestieri alle rievocazioni storiche e sfilate in costume, dall'allestimento di corti gastronomiche - ciascuna impegnata in un particolare menu della tradizione - a intrattenimenti di vario genere.

La manifestazione fa parte di "Uva e dintorni" nata nel 2001 con l'obiettivo di creare un importante evento tematico nel territorio trentino e si svolge, alternativamente, un anno nel Comune di Avio e un anno nella frazione di Sabbionara di Avio, attirando mediamente oltre 20mila visitatori provenienti soprattutto da fuori provincia.
 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)