Viaggi & Reportages

Castelli...divini

Lungo la strada del vino e dei sapori del Trentino

Esiste una strada in Trentino che profuma ed è buona: è la strada del vino e dei sapori, del Puzzone di Moena o delle mele della Val di Non. Che brilla nelle bollicine di montagna del Trentodoc o nel rosso acceso di un buon Marzemino. Che coltiva la tradizione ed ha attenzione a tutto ciò che Madre Natura ha messo al suo ciglio: i piccoli frutti, il miele, le buone carni come la lucanica trentina, e la buona grappa. Percorrendo questa strada si sente l'amore per la Terra e i suoi frutti.

Questa strada si snoda tra laghi, vigneti e Dolomiti e si chiama Strada del vino e dei sapori del Trentino. Lungo il suo percorso si gioca col Palio delle Botti e si degustano vini, birre e grappe.

A comunicare questo particolare prodotto turistico che abbina alla gastronomia il territorio è un team di operatori molto qualificati, che si sono uniti per promuovere il made in Trentino. Molti gli eventi promossi dalla Strada del Vino.

La quinta edizione di Castelli DiVini manifestazione organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento, la Rete dei Castelli del Trentino e il Nuovo Ensemble di Trento prevede serate originali alla scoperta del buon cibo e del buon bere locale, in cornici di volta in volta diverse ma sempre di grande richiamo. Si è iniziato a fine giugno nel medievale Castello di Segonzano, in  Valle di Cembra.

Si proseguirà il 26 luglio a Castel Restor, con la sua caratteristica torre duecentesca, a Comano Terme. Gran finale il 30 settembre al Castello di Avio, tra i più noti ed antichi monumenti fortificati del Trentino, oggi patrimonio del Fondo Ambiente Italiano.

Il numero dei partecipanti è limitato, info e prenotazioni a: info@stradavinotrentino.com

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)