Viaggi & Reportages

Wine Region of the Year 2020

Trentino, regione vitivinicola dell'anno

Il Trentino è stato riconosciuto come la migliore area vitivinicola a livello internazionale, ineguagliabile in Italia per la sua diversità con oltre 10mila ettari di viti, 164 cantine e un milione di ettolitri prodotti con la Denominazione di origine protetta. Il titolo di “Wine Region of the Year 2020” è stato attribuito al nostro territorio da Wine Enthusiast, autorevole magazine newyorkese tra i più importanti al mondo per il tema del vino.

La cerimonia di consegna del premio all’assessore provinciale all’agricoltura Giulia Zanotelli - in qualità di rappresentante istituzionale del Trentino - è in programma domani, giovedì 28 alle ore 19 (ora italiana) - sulla piattaforma streaming https://wineenthusiastwinestarawards2021event.com/invite/. Le persone iscritte potranno partecipare attivamente inviando dei messaggi durante la diretta.

“Questo prestigioso riconoscimento ci rende particolarmente orgogliosi - commenta l'assessore Zanotelli -. Il plauso va alle numerose aziende vitivinicole trentine, che con dedizione, passione e sacrificio sanno esprimere al meglio il nostro territorio attraverso le loro etichette dall'indiscussa qualità e dal carattere distintivo. E' un grande onore per me rappresentare in questo contesto il settore e colgo l'occasione per invitare i numerosi estimatori americani a venire a scoprire di persona, quando si potrà, i luoghi e le eccellenze di questa terra alle pendici delle Dolomiti patrimonio dell'Unesco”.

27.1.2021

**

La Strada del gusto trentino
La tante strade del Trentino diventano una

Esiste una strada in Trentino che profuma ed è buona: è la strada del vino e dei sapori, del Puzzone di Moena o delle mele della Val di Non. Che brilla nelle bollicine di montagna del Trentodoc o nel rosso acceso di un buon Marzemino. Che coltiva la tradizione ed ha attenzione a tutto ciò che Madre Natura ha messo al suo ciglio: i piccoli frutti, il miele, le buone carni come la lucanica trentina, e la buona grappa. Si è chiamata sinora Strada del vino e dei sapori del Trentino.

La Strada del gusto trentino  riunirà la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, unitamente alla Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole e la Strada dei Formaggi delle Dolomiti anello di congiunzione tra il mondo turistico e quello produttivo.

La fusione dei 3 soggetti esistenti verso un quarto ente che svolga attività di coordinamento, potrà portare vantaggi in termini di promozione coordinata

Ora la nuova Strada  dovrà darsi obiettivi, forma giuridica, organi direttivi, regolamento attuativo, statuto e disciplinare.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)