Viaggi & Reportages

Vini di montagna: il Müller Thurgau

A seconda del luogo di coltivazione, sa di lillà, gerani, agrumi o ribes nero

Il Müller-Thurgau è un vitigno a bacca bianca originario del Geisenheim in Germania e utilizzato per produrre vino principalmente in Germania, Ungheria, Austria e Italia.

Il vitigno fu creato alla fine del XIX sec. mediante incroci di Riesling renano e Madeleine Royale (prima delle ricerche sul DNA si pensava tra Riesling e Sylvaner), dall'enologo svizzero Hermann Müller (turgoviese, da qui il nome Thurgau).

Questo incrocio di Riesling e Madeleine Royal, diffuso in tutto il mondo, in Alto Adige si presenta assai vivace e aromatico.

In questo territorio, infatti, oltre alle note di noce moscata, il Müller Thurgau sviluppa, a seconda del luogo di coltivazione, note minerali, aromi floreali di lillà, gerani, agrumi o ribes nero.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)