Viaggi & Reportages

Viaggio nei Castelli Storici del Friuli

Da 50 anni i promuove il Consorzio per la Salvaguardia

Nel 2018 il Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia ha compiuto 50 anni. Agisce in un territorio situato all’estremo Nord Est italiano, terra frontaliera ricca di contaminazioni, a due passi dal confine con Austria e Slovenia, con un patrimonio fortificato di ben 115 siti (in copertina il Castello di Rocca Bernarda).

I suoi obiettivi sono quelli di diffondere la conoscenza del patrimonio culturale costituito dai castelli e dalle altre opere fortificate regionali, di promuovere lo studio e la divulgazione dei metodi di restauro architettonico antico e promuoverne la conoscenza e la cultura in un perfetto binomio storia e paesaggio.

Fanno parte della rete il Castello di Ahrensperg, località Biacis (Pulfero, UD), sul Castello di Ragogna (Ragogna, UD) e il Castello Savorgnan di Brazzà (Brazzacco, UD) e altre 16 dimore. In provincia di Trieste il Castello di Muggia; in provincia di Gorizia il Castello di San Floriano del Collio, il Castello di Spessa di Capriva e Palazzo Lantieri; in provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini), Palazzo D’Attimis Maniago  e il Castello di Cordovado; nella provincia di Udine saranno il Castello di Susans (Majano), Palazzo Romano (Case di Manzano), il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Rocca Bernarda (Ipplis di Premariacco), il Castello di Arcano (Rive D’Arcano), il Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Casaforte La Brunelde (Fagagna) e la Centa di Joannis (Aiello del Friuli).

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)