Viaggi & Reportages

La magia dei Giardini Trauttmansdorff

Bellezza e scienza con la possibilità di conoscere il mondo delle piante

Oltre 3000 persone hanno salutato la riapertura dei Giardini di Sissi.  Con il patrocinio dell’Organizzazione Europea delle Scienze delle Piante (EPSO), è stata organizzata una giornata dedicata all’importanza delle piante nel mondo.

I  visitatori hanno non solo goduto di tanta bellezza ma hanno anche avuto la possibilità di produrre balsami per le labbra utilizzando l’olio essenziale di lavanda dei Giardini, creare carta partendo dalle piante e distillare oli essenziali.

Alla stazione delle “piante pelose” hanno potuto osservare con un microscopio stereoscopico le diverse tipologie di peli che si trovano sulla superficie di varie parti delle piante, mentre un’altra stazione era dedicata alla grande varietà di peonie perenni.

La raccolta di peonie erbacee di Trauttmansdorff comprende oltre 145 varietà diverse che hanno ormai raggiunto il picco massimo di fioritura al Laghetto delle Ninfee. Nell’area dei Boschi del Mondo dove fioriscono 101 varietà diverse di peonie arbustive.

L’insegnamento delle conoscenze botaniche è uno dei compiti principali dei Giardini, come ricorda la curatrice dei Giardini Karin Kompatscher. "In occasione della giornata di primavera abbiamo parlato di ”educazione sessuale“ in botanica, con un workshop “Amore in fiore” sulla Terrazza di Sissi. Ogni visitatore e ogni visitatrice ha potuto così conoscere le piante con i propri sensi".

 


Autore: Angela Pagani

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)