Arte, Cultura & Spettacoli

Il mondo di vetro di Mario Bellini

Al Museo del Vetro di Murano

Nell’ambito di The Venice Glass Week la Fondazione Musei Civici di Venezia propone un focus sulla novità dei linguaggi artistici nel campo, ospitando l’opera in vetro del celebre architetto e designer Mario Bellini.

Nato a Milano nel 1935, Bellini ha segnato la storia dell’architettura e del design internazionale grazie alla sua intensa attività nel settore del disegno industriale, che lo ha portato a realizzare alcuni tra i più innovativi prodotti dell’industria automobilistica di quella elettronica, ma anche nel campo della comunicazione.

Autore, recentemente, della sede centrale di Deutsche Bank a Francoforte (2011) e della nuova ala del Louvre dedicata all’arte islamica (2012), Bellini ha accompagnato la sua attività professionale con la sperimentazione di tanti materiali e delle più varie tecniche, tra cui appunto il vetro che l’ha visto attivo sull’isola di Murano per le fornaci di Seguso e Venini.

Il Museo di Murano possiede anche un patrimonio inestimabile: la collezione di perle, costituita da 85 cartelle campionarie contenenti 14.182 perle, da tre pannelli di stoffa del 1863, dono della Società delle Fabbriche Unite contenenti 2015 perle e 266 mazzi di conterie, da 91 mazzi di perle a lume, di cui alcuni incompleti, da 8957 perle integre e 274 frammentate e 492 mazzi di conterie. Nelle collezioni civiche veneziane troviamo inoltre quelle che paiono essere le prime perle millefiori prodotte in epoca moderna, presumibilmente tra il 1843 e il 1845.

 

Mario Bellini a Murano
L’architettura del vetro, il vetro dell’architettura
Murano, Museo del Vetro
9 settembre 2018 - 3 marzo 2019

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati