Attualità, Persone & Idee

La lettera di Boris Johnson

Ci è arrivata la sua lettera, scritta da sano - di Margherita Vitagliano

Certo è uno strano scherzo del destino che il baldanzoso Boris Johnson sia stato colpito dal virus Covid19 (la fidanzata incinta è positiva. E' finito in ospedale e tutti abbiamo temuto per lui.

Intanto anche a me, qui a Timperley, come ad altri inglesi purosangue, è arrivata direttamente dal numero 10 di Downing Street, la lettera che Boris ha scritto da sano rivolgendosi al popolo britannico.

...Vi esorto, per favore, di stare a casa, proteggi NHS e salva vite.
You MUST stay at home (Boris Johnson)

Dobbiamo rimanere a casa per salvare vite e salvaguardare chi lavora in prima linea.
Questa è la raccomandazione di Johnson che ringrazia il servizio sanitario nazionale. Fino a qualche mese fa gli inglesi  volevano privatizzarlo emulando così i cugini americani. Per fortuna questa idea non è andata avanti, perché non oso immaginare cosa sarebbe stato un servizio sanitario privato di questi tempi.

Sono certa che anche Boris in cuor suo stia rivalutando il sistema sanitario nazionale: lo sta salvando da quel maledetto virus che ha dimostrato di non guardare in faccia a nessuno.

Mentre si dibatteva con febbre e tosse arrivava il messaggio della Regina, proprio un'ora prima che si avesse conto del ricovero del premier. Sicuramente la Regina ne era al corrente.  Lei, insossidabile, ha chiesto a tutti di restare uniti, invitato alla autodisciplina. Anche la Gran Bretagna si scopre vulnerabile. Ma la Regina...tiene!


Autore: Margherita Vitagliano

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)