Viaggi & Reportages

Cortina, sentieri d'arte

A Pian de ra Spines la mostra ''Pupille''

(24 luglio 2021) - Anche Cortina d'Ampezzo ha i suoi sentieri d'arte. La mostra ''Pupille'' seconda edizione ''Sentieri d'arte"  porta nei boschi di Cortina  (fino al 3 novembre) una esposizione lungo il sentiero di Pian de ra Spines ispirata al patrimonio di leggende e fiabe connesse alla storia delle Dolomiti.

Le opere sono degli artisti Benni Bosetto, Cuoghi Corsello, Dado, Maurizio Mercuri  e sono state realizzate appositamente per essere collocate nei boschi del sentiero, con l’intento di creare un percorso onirico dove il visitatore possa ritrovare la propria infanzia.

Benni Bosetto utilizza l’installazione sonora per diffondere nell’ambiente un canto a cappella, che ha la funzione di avvicinare il pubblico, e interviene anche con il disegno a matita sui tronchi di alcuni alberi disposti lungo il percorso.

Il duo Cuoghi Corsello propone una serie di installazioni ispirate a un sorprendente immaginario fiabesco: per osservarle il fruitore sarà spinto ad abbandonare in alcuni tratti il sentiero principale, e si troverà completamente immerso in una dimensione naturale.

Dado (Alessandro Ferri) dipinge con il colore oro uno degli alberi che danno forma al bosco con la finalità di coniugare la sfera fantastica del mondo delle fiabe con quella reale.

Maurizio Mercuri si lascia ispirare da una nota leggenda legata alle Dolomiti, che illustra l’enrosadira: fenomeno apparentemente magico, che si ripete ogni giorno in coincidenza dell’alba e del tramonto, quando i raggi del sole accarezzano le cime delle Dolomiti, colorandole di rosa.

 

GUARDA LA GALLERY !

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)