Attualità, Persone & Idee

Lavorare in agricoltura: ecco come

Candidature per il periodo agosto-novembre 2020

L'emergenza Covid19 ha portato con se è il problema del lavoro e allo stesso tempo la mancanza di manodopera. Una risposta per incrociare domanda e offerta e rispondere al mercato del lavoro in campo agricolo, viene dall'Agenzia del Lavoro in Trentino che in collaborazione con le Associazioni di categoria dell’Agricoltura (Confederazione Italiana Agricoltori, Confagricoltura, Coldiretti, Associazione contadini Trentini) ha attivato anche quest’anno la raccolta delle candidature di lavoratori disponibili a lavorare nel settore.

Per il periodo agosto-novembre 2020 le candidature sono aperte dal 30 luglio. La nuova raccolta di candidature è finalizzata a rinnovare la disponibilità di quei lavoratori che si erano iscritti alla precedente lista e a intercettare nuovi candidati per il periodo agosto-novembre 2020.

Attualmente, Agenzia del Lavoro registra quasi 2.000 persone candidate alle liste, dalle quali gli imprenditori agricoli potranno attingere per avanzare le loro richieste di personale e svolgere dei colloqui di selezione. Gli ambiti occupazionali riguardano la raccolta della frutta e la vendemmia, la coltivazione di frutteti e vigneti, l'allevamento e cura del bestiame.
Un’opportunità di lavoro per tutti, ma con un particolare focus sui cassaintegrati e percettori di ammortizzatori sociali.

A causa dell’emergenza epidemiologica, chi percepisce ammortizzatori sociali, solo per il periodo di sospensione a zero ore della prestazione lavorativa, chi percepisce NASpI e DisColl, o anche Reddito di cittadinanza può stipulare con datori di lavoro del settore agricolo contratti a termine con una durata fino a 30 giorni, rinnovabili per ulteriori 30 giorni, nel limite di 2.000 euro per l’anno 2020, senza subire la perdita o la riduzione dei benefici previsti.

L’iscrizione alla lista offre la possibilità ai candidati di essere segnalati e contattati direttamente dagli imprenditori agricoli in cerca di personale. Gli ambiti occupazionali riguardano la raccolta della frutta e la vendemmia, la coltivazione di frutteti e vigneti, l'allevamento e cura del bestiame.

In un momento difficile a seguito della pandemia da Covid–19, questa è un’occasione preziosa di lavoro, ma anche per dare una mano al settore agricolo trentino in una fase delicata e importante come quella della raccolta dei frutti.

Come candidarsi

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)