Attualità, Persone & Idee

Papa Luciani... per me

Il Musal, Museo Albino Luciani raccoglie le emozioni dei fedeli per ricordare il papa del sorriso

Un ricordo. Un'emozione. Un pensiero. Il Museo Albino Albino Luciani di Canale d'Agordo (Musal)  chiama a raccolta tutti i fedeli che vogliono condividere il proprio affetto verso il papa del sorriso, Giovanni Paolo I. #lucianiperme è l'hashtag scelto dalla Fondazione Albino Luciani per raccogliere le testimonianze di tutti coloro che serbano nel cuore un ricordo e un'emozione di questo indimenticato pontefice.

«Sappiamo che molti hanno un ricordo legato ad Albino Luciani – spiega Loris Serafini, direttore del museo – ogni volta che accogliamo i visitatori nelle nostre sale ci accorgiamo di quanto affetto ci sia attorno al nostro papa e di quante emozioni abbia saputo donare. Raccogliere queste testimonianze, questi ricordi e questa emozioni è quindi l'obiettivo di #lucianiperme».

Per partecipare all'iniziativa sarà sufficiente inviare all'indirizzo info@fondazionepapaluciani.com un breve video, una fotografia o un testo in cui si racconti un ricordo o un'emozione legati ad Albino Luciani o anche una preghiera che si vuole rivolgere a lui. Non necessariamente deve essere una testimonianza legata al suo pontificato.

«Luciani ha lasciato bellissimi ricordi ovunque sia andato – ricorda Loris Serafini – quindi speriamo di ricevere ricordi anche da Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, dove è stato vescovo, e da Venezia, dove fu patriarca. Naturalmente tutti i suoi compaesani di Canale d'Agordo e i bellunesi sono invitati a partecipare con i loro ricordi».

I ricordi e le testimonianze verranno pubblicati sulla pagina facebook del Museo Albino Albino Luciani e sarà un modo originale per condividere le proprie emozioni legati a papa Giovanni Paolo I. Per partecipare all'iniziativa è molto semplice: è sufficiente inviare all'indirizzo info@fondazionepapaluciani.com un ricordo, un'emozione, una fotografia o una preghiera legati a papa Luciani.

Nel frattempo è stata annunciata anche la 42ª edizione dell'appuntamento estivo con papa Luciani, una serie di incontri, concerti e mostre che anche nel 2020 ricorderanno Albino Luciani, papa Giovanni Paolo I, e onoreranno la sua indimenticata persona.

«Durante i mesi di chiusura abbiamo ricevuto il sostegno di molti fedeli e amici del Museo – racconta Loris Serafini, direttore del Musal – ed è anche grazie a questo fondamentale supporto che abbiamo potuto pensare all'edizione 2020 e programmare gli importanti appuntamenti come le due mostre e gli incontri sull'attualità di papa Giovanni Paolo I e sui musei nelle Dolomiti».

Gli appuntamenti estivi con papa Luciani prenderanno il via martedì 11 agosto alle ore 21.00, presso la chiesa arcipretale di Canale d’Agordo, con il concerto d'organo di Luca Poppi per un evento organizzato da Agordino Musica, e si concluderanno lunedì 28 settembre con la Santa Messa in occasione dell'anniversario della morte di papa Luciani.

Il primo ospite sarà Andrea Tornielli, direttore editoriale del Dicastero della Comunicazione della Santa Sede, che domenica 16 agosto, alle ore 20.30, presso la chiesa arcipretale di Canale d'Agordo, parlerà sul tema ''Giovanni Paolo I: perché è attuale''. Il 23 agosto, alle 17.30 presso la Sala conferenze del Musal, si terrà una tavola rotonda su I musei nelle Dolomiti: un'opportunità per cultura e spiritualità con la partecipazione di Alberto Ferrari, Stefano Perale, Corona Perer e Giovanna Rech.

Sabato 29 agosto, alle ore 20.30, presso la sala conferenze del Musal, l'associazione “Amici di papa Luciani”, in occasione dei suoi primi 10 anni di attività dedita alla memoria di Albino Luciani, presenta l'incontro ''Un'amicizia che continua. I ricordi di don Licio Boldrin''.

Due le mostre: al Musal e nella Casa delle Regole». La prima, Gli ultimi papi europei: itinerari tra i paesi natali degli ultimi pontefici, verrà inaugurata al Musal mercoledì 12 agosto alle ore 17.30 ed è un viaggio che unisce i papi del Concilio Vaticano II, cioè S. Giovanni XXIII, S. Paolo VI, Venerabile Giovanni Paolo I, S. Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, gli ultimi pontefici europei che sono intrinsecamente legati tra loro. La mostra sarà visitabile fino al 28 settembre.

É invece dedicata ai luoghi natali di papa Luciani la mostra già visitabile allestita alla Casa delle Regole. ''Le Regole della Valle del Biois'' è un'occasione per ripercorrere le Regole, cioè la proprietà collettiva, che nei secoli ha costituto l'ancora di salvezza per generazioni di famiglie originarie del posto. Una realtà che, anche in Valle del Biois, ha permeato e costruito la Comunità. Un sistema democratico e innovativo che ha portato l'istruzione scolastica fin dal XVII secolo e che viene illustrato nel primo piano della Casa delle Regole di Canale d'Agordo, grazie a una mostra che ne mette in luce gli elementi e gli oggetti più salienti nel contesto di uno storico edificio tipico rimasto come era nel Seicento. Al secondo piano una mostra di cartoline ritraggono la vita di un tempo nella Valle. La mostra è visitabile fino al 31 agosto.

Concerto d'organo martedì 11 agosto, nella chiesa arcipretale di Canale d’Agordo e giovedì 20 agosto, alle ore 21.00, con ''Quando sentivo l'organo suonare a piene canne'' un concerto in onore di papa Luciani che vedrà Ai Yoshida e Loris Serafini come organisti e Oda Hochscheid come mezzosoprano. Martedì 25 agosto, alle ore 21.00, il Quartetto d’archi del Friuli con primo violino Guido Freschi e organista Silvia Tessari.

Infine si ricorda che fino al 30 settembre è possibile visitare la casa natale di Albino Luciani, un'occasione unica per potersi immergere nella vita del futuro papa Giovanni Paolo I entrando nella stanze che l'hanno visto crescere assieme alla sua famiglia. La casa è visitabile con il seguente orario: fino al 13 settembre tutti i giorni 10.00 - 12.00 e 16.00 – 18.00; dal 14 al 30 settembre sabato e domenica 10.00 - 12.00 e 16.00 – 18.00.

La direzione del museo raccomanda la prenotazione delle visite allo 0437.1948001 oppure via mail a info@fondazionepapaluciani.com così da poter gestire al meglio i flussi di persone . Si ricorda inoltre che l'ingresso è consentito SOLAMENTE a coloro che sono provvisti di mascherina.

**

Per maggiori informazioni:

Musal – Museo Albino Luciani
Piazza Papa Luciani, 4
32020 Canale d’Agordo (BL)
Tel. 0437.1948001
www.musal.it
info@fondazionepapaluciani.com

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati