Viaggi & Reportages

Autunno sul Lago di Garda

Terme di Bardolino: la formidabile acqua della fonte San Severo

E' un'acqua termale davvero speciale e batteriologicamente pura quella che viene utilizzata nelle spa e nel centro termale dell'Hotel Aqualux di Bardolino. Proviene dalla fonte “San Severo” da una profondità di oltre 300 metri collocata nel sistema termale sulla riva orientale del Lago di Garda.  D'autunno le barche ormeggiate nei porti regalano vedute romantiche e regalarsi una vacanza benessere è aprirsi ad una esperienza che fa bene al corpo e all'anima.

Dopo la certificazione ClimaHotel, l'hotel di recente è stato insignito del premio Green Resort 2019: un riconoscimento importante che conferma l’eccellenza raggiunta nel coniugare la sostenibilità al benessere degli ospiti. L’anima green nasce con la struttura, progettata in ogni dettaglio per avere il più basso impatto ambientale.

Il must sta nei servizi termali. Geologicamente l'acqua termale appartiene al bacino del Baldo e della Valpolicella. Sgorga a 38 gradi ed è ricca di sali minerali preziosi per la pelle: calcio, magnesio e bicarbonati, ideali per la balneoterapia termale classica che prevede l’immersione parziale o completa in vasche individuali. Questo straordinario patrimonio di Madre Natura può curare svariate patologie, in particolare quelle dermatologiche e gli inestetismi cutanei.

E' sulla base della notoria bontà termale di questa fonte, che partirà presto un programma di ricerca molto ambizioso in collaborazione con l'ospedale Borgo Trento di Verona sotto la supervisione del prof. Girolomoni, primario dermatologo del nosocomio veronese. L'acqua verrà testata a lungo termine su un campione selezionato di pazienti affetti  da patologie della pelle.

Chi accede al centro termale lo fa con le modalità classiche: dopo un consulto medico (che è obbligatorio) per accedere a cicli terapeutici che prevedono 10-15 sedute eseguite quotidianamente nell’arco di due settimane, con l’acqua minerale termalizzata fra i 35°C e i 38°C, ed una durata di immersione variabile dai 15 a 30 minuti. Il centro termale ha studiato anche delle formule smart per far conoscere la propria realtà e i servizi offerti con accesso diurno magari con prima colazione inclusa.

Con otto piscine – interne ed esterne – oltre a percorsi di acqua corrente, una zone dedicata al nuoto, stazioni idro e aeromassaggio, una vasca salina dedicata al relax, ci si sente proiettati dalla città al paradiso fosse anche per un giorno. Nelle piscine l'acqua termale viene utilizzata in percentuale su una superficie di quasi 2500 mq, il che fa di Bardolino uno dei parchi acquatici più grandi del Garda, con vasche saline e molte postazioni di idromassaggio. info > qui

Assolutamente da raccomandare la linea di prodotti anti-aging che combinano l’acqua di olive con quella termale: la linea cosmetica AQUOLEUX si spruzza su viso e corpo in qualsiasi momento si senta la necessità di rinfrescare, idratare e nutrire la pelle.

L’acqua di olive viene dal frantoio “Olio Viola” azienda della medesima proprietà dell’hotel, che utilizza le migliori olive frante subito dopo la raccolta. La formulazione è a base di  estratti di bamboo, melograno, ananas e mandarino, ed è in grado di contrastare il meccanismo che favorisce l’invecchiamento cutaneo. Risultato: la pelle è subito morbida, più tonica, luminosa.

L’acqua di olive è ricca di oleuropeina, un polifenolo che possiede attività antimicrobica, fungicida e insetticida. L’indiscussa azione anti invecchiamento cutaneo viene dalla capacità di proteggere le cellule dallo stress ossidativo causato dai radicali liberi, colpevoli dell’accelerazione dei processi degenerativi dei tessuti causati da raggi ultravioletti, inquinamento atmosferico, fumo, stress fisico e psichico e  cattiva alimentazione.

Molto qualificata anche la struttura alberghiera, dotata di 125 camere e centro congressi ed aperta tutto l'anno. "Da qualche tempo abbiamo visto costantemente aumentare la clientela italiana, che ora è diventata il nostro primo mercato" ci dice la direttrice dell'hotel Lara Udovini che ha visto e seguito tutte le tappe dell'evoluzione dell'hotel, nato per l'intraprendenza di Bruno Viola, imprenditore dell'olio a Bardolino. La famiglia Viola è parte del patrimonio identitario di Bardolino e l'olio che produce oltre che essere di grande qualità è la base dell'ottima cucina à la carte del Ristorante Evo, che ha scelto per nome l'acronimo di extra-vergine d'oliva ed ha alla sua guida il giovane e talentuoso chef Simone Gottardello.

Un consiglio: non farsi mancare una degustazione gourmet che inizia sempre così: un oliva e l'olio che produce, il must della casa.

www.aqualuxthermae.com


Autore: Corona Perer

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)